come scegliere una banca

Individuare la banca giusta alla quale fare affidamento per i propri risparmi non è affatto un gioco da ragazzi, ma una decisione da prendere con la massima scrupolosità e con cognizione di causa. Aprire un conto corrente presso una banca è dunque un momento estremamente delicato, a cui dare seguito solo dopo la conoscenza di alcuni fondamentali elementi. Il mercato propone talmente tante opportunità che è facile cadere in qualche errore, cioè scegliere l’istituto bancario meno conveniente oppure un conto corrente che non risponde esattamente alle tue necessità.

Ecco perché devi limitare tali rischi con una scelta da fare solamente dopo aver compreso alcuni determinanti fattori. Per aiutarti, di seguito ti spiegherò proprio a cosa fare attenzione prima di scegliere la banca dove aprire un conto corrente. Dopo le premesse del caso, ecco allora quello che devi sapere.

L’importanza di scegliere una banca solida

Per la scelta di una banca sicura è essenziale conoscere bene alcuni punti chiave, per farlo bisogna trovare le giuste risposte a una serie di domande. Innanzitutto devi partire dal principio che il valore dei tuoi risparmi è prezioso e non va messo a serio rischio aprendo un conto corrente presso una banca poco affidabile.

Anche perché, in caso di crisi di un istituto bancario, sono gli obbligazionisti, gli azionisti e i correntisti a contribuire al suo salvataggio. In fondo la storia insegna che circostanze simili si sono già verificate, anche purtroppo nel nostro Paese, e a rimetterci sono stati diversi clienti della banca fallita. In queste situazioni infatti a non rimetterci sono solamente i correntisti con depositi fino a 100.000 euro, grazie in tali casi all’intervento opportuno del Fondo di Garanzia dei Depositi che garantisce i risparmi.

A questo punto certamente ti chiederai, ma quando un istituto bancario può trovarsi in cattive acque e rischiare il fallimento? Una lecita domanda alla quale non può che seguire una risposta immediata. Una banca entra in crisi nel momento in cui è troppo esposta a crediti deteriorati, forme di finanziamento concesse ad aziende e famiglie impossibilitate a risanare i debiti con l’istituto di credito.

Situazioni pericolose perché molto critiche, casi di insolvenza che spingono le banche nel baratro e i malcapitati clienti nel panico totale. Per arginare circostanze simili, fortunatamente esiste l’Autorità Bancaria Europea (European Banking Authority-EBA), un organismo con l’impegnativo compito di vigilare sul mercato bancario europeo. Controlli effettuati attraverso delle simulazioni per conoscere i comportamenti di una banca di fronte all’eventualità di una crisi. Comportamenti monitorati e ai quali vengono assegnati dei voti per decidere i livelli di solidità delle banche. Inoltre, per conoscere il livello di sicurezza di una banca, un altro fattore alquanto importante è l’indicatore (Cet1) che riflette le risorse con cui l’istituto garantisce i finanziamenti erogati ai clienti. Avere piena coscienza di queste informazioni contribuirà a farti fare la scelta della banca giusta.

Come scegliere una banca in base alle proprie necessità

La scelta dell’istituto bancario non può prescindere dalle tue necessità, in quanto le singole esigenze sono un altro fattore determinante per allontanare i rischi di effettuare una scelta sbagliata. In genere, la priorità è individuare una banca per il deposito dei redditi da lavoro e in grado di applicare delle commissioni piuttosto contenute. Oggigiorno non è molto difficile riuscire in questo compito perché le proposte di mercato sono talmente tante che, con la giusta attenzione, è sicuramente possibile trovare la banca con servizi e costi rispondenti alle tue esigenze.

Comunque, in linea di massima, devi porti le seguenti utili domande:

-l’istituto bancario propone una serie soddisfacente di servizi online utili e semplici da consultare?

-di fronte alla richiesta di un mutuo l’istituto bancario garantisce degli sconti particolari a coloro che fruiscono di altri servizi?

-di quali servizi ho bisogno?

-quali sono i costi e le commissioni applicati dalla banca?

Importante quindi avere le idee chiare e sapere i servizi da richiedere e contrarre con una o più banche. Infatti puoi aprire il conto corrente, il conto deposito o chiedere qualche finanziamento alla stessa banca oppure distribuire il tuo denaro in istituti diversi per fruire della migliore proposta a seconda dei singoli prodotti bancari. Una scelta da fare sempre partendo dal presupposto che ciascuno ha facoltà di personalizzare i propri risparmi in base alle singole necessità. Tuttavia, se non hai tempo per trovare le offerte migliori per ogni prodotto bancario, devi sapere che naturalmente un grande istituto nazionale ha più possibilità di metterti a disposizione una vasta e diversificata gamma di prodotti rispetto a una piccola banca.

Inoltre spesso, se non sempre, a condizionare la scelta della banca sono anche i costi e le commissioni applicati dall’istituto. Per questo, bisogna conoscere preventivamente le spese di apertura e tenuta del conto corrente e i costi per le operazioni da fare. Sono previsti interessi sul denaro vincolato, quali sono i tassi stabiliti per un eventuale prestito e quali costi sono previsti per i prelevamenti agli sportelli Bancomat o per i bonifici? Ecco un’altra serie di domande che non puoi ignorare prima di scegliere la banca adatta a te.

Per sapere quanto potrebbe costarti un conto corrente fai riferimento all’Indice Sintetico di Costo (ISC), che ogni banca è obbligata a comunicarti in maniera assolutamente trasparente. Un indicatore che comprende tutti i costi che dovrai sostenere tra commissioni, costi vari e interessi.

L’opportunità di una banca online

In virtù del sensibile risparmio in fatto di costi di apertura conto, di commissioni e relativamente alle tempistiche e alla praticità, gli istituti bancari online si fanno sempre più largo nel mercato di riferimento. Servizi efficaci e veloci che soddisfano le esigenze e la volontà di abbattere i costi dei clienti. Tempi veloci e comodità riscontrabili soprattutto nei servizi home banking, possibili attraverso Internet e da qualsiasi luogo. Servizi di cui puoi fruire velocemente senza recarti fisicamente presso gli sportelli bancari e senza dover sopportare lunghe file e anche ore di attesa.

Tra l’altro confrontare le proposte delle banche è molto semplice, basta beneficiare dei comparatori online, strumenti efficienti e facili da usare. Una maniera per conoscere anche le molte banche online che offrono conti correnti a zero spese. Operazioni da fare sempre a patto di confrontare le molteplici offerte di mercato delle banche partendo dalle tue necessità e dalla conoscenza indispensabile di alcuni fattori. Per finire, le possibilità di azzeccare la scelta giusta al fine di individuare la banca online per aprire un conto corrente ci sono, l’importante è conoscere le strade per farlo e non avere fretta di affidarsi a qualsiasi istituto.

Tutte le valutazioni ed i ragionamenti che trovi in questo articolo valgono anche nel caso in cui tu voglia cambiare banca e quindi estinguere un conto ed aprirne un altro presso un istituto bancario diverso.

Offerte e promozioni

Spesso le banche online offrono anche dei regali a chi apre un conto corrente. Sono infatti davvero tantissime le promozioni disponibili online come quella prevista da Selfyconto e da Conto WebSella. Entrambe regalano prodotti tecnologici o buoni acquisto a tutti i nuovi clienti che aprono un conto corrente.

Selfyconto, al fine di ottenere il regalo previsto dalla promozione, prevede però che il nuovo correntista debba eseguire alcune operazioni come il versamento di stipendio o pensione sul conto.

Ho una laurea in economia ed una in finanza Banche e Assicurazioni. Ho fatto il consulente finanziario ed ho lavorato 10 anni e 4 mesi in banca.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui