Strategie di money management

“Questo è il capitolo più importante di tutto il libro, il capitolo più importante della mia vita e l’insieme di idee con più valore che io possa trasferire a voi”

Questa frase non l’ho scritta io ma Larry Williams, l’uomo che nel lontano 1987, in una competizione durata un anno, trasformò 10.000 dollari reali in un milione di dollari.

Quell’uomo dal 1987 ad oggi, a distanza di 31 anni, continua a fare trading con risultati incredibili (1).

Più avanti leggerai una sua strategia di trading molto profittevole 😉

Ma qual è l’argomento del capitolo così importante di cui parla Larry Williams?

Il money management:

Con il money management rimani sui mercati finanziari anche tra dieci anni perché guadagni in modo più costante e contieni le perdite.

Facciamo un esempio con la società appena approdata in Italia, Alvexo:

Questa società fa una cosa incredibile: regala i segnali di trading analizzati dal loro ufficio studi senza farti perdere tempo nella ricerca del grafico perfetto.

Ma c’è un però:

Anche se prendi la pappa pronta di Avexo, se non hai un buon money management rischi comunque di perdere nei mercati finanziari.

Per guadagnare devi unire ai segnali tecnici una buona gestione di money management. Altrimenti non perdere tempo a prendere i segnali di trading solo perché li ricevi gratis invece di pagarli centinaia di euro al mese.

Quindi ecco come deve essere il tuo money management:

La regola più importante di un buon money managemente: lascia correre i guadagni e taglia le perdite

Quello che stai per leggere è l’approccio che utilizza Dave Landry, autore del libro “trading azionario per tutti

Anche lui è un trader storico, precisamente dal 1995. Anche lui macina risultati straordinari e mette al centro del suo trading il money management.

Ecco una sua regola:

1) Inserisci l’ordine, applica uno stop loss e datti un take profit che può essere in percentuale o al raggiungimento di un prezzo;

2) Quando raggiungi il take profit non vendi tutto ma vendi il 50% della tua posizione;

3) Per il restante 50% cambia il prezzo dello stop loss al prezzo di acquisto.

Con questo sistema se dopo aver venduto il 50% il prezzo torna ai suoi livelli iniziali, hai comunque guadagnato qualcosa.

Se invece il prezzo continua la sua corsa, avrai guadagnato mooooolti più soldi del previsto anche con piccole cifre perché non hai l’ansia di voler chiudere la posizione.

Così riesci quindi a tagliare le perdite e far correre i profitti.

Ma c’è una cosa ancora più incredibile:

Con questo money management riesci a guadagnare anche se le operazioni in perdita saranno superiori a quelle in guadagno.

Facciamo un esempio di 10 operazioni:

7 operazioni le chiudi a – 70 euro;

3 operazioni le chiudi a +150 euro.

Alla fine il guadagno sarà stato di 80 euro.

Se non applichi una strategia basata sull’ottimizzazione tra i guadagni e le perdite hai perso già in partenza e puoi evitare di prendere i segnali di trading:

Scarica gratuitamente i segnali di trading di Alvexo.

Bonus: una tecnica molto profittevole di Larry Williams: l’Oops!

Spesso i mercati finanziari agiscono con troppa euforia o panico. Quindi spesso le vendite (o gli acquisti) sono ingiustificati.

Ed è qui che entra in gioco questa tecnica di Larry Williams che avviene quando le persone si rendono conto di aver fatto una cavolata: appunto quando dicono “oops!”

Ecco quando si manifesta l’oops di Larry Williams:

  1. Si presenta un apertura in gap. Ovvero il prezzo di apertura è inferiore al minimo del giorno precedente;
  2. Il prezzo invece di continuare la discesa inizia una salita molto veloce;
  3. A quel punto devi acquistare il titolo non appena il prezzo supera il minimo del giorno precedente.

Guarda un esempio reale con il Nikkey:

Con questo grafico non solo voglio farti vedere quanto è bella la strategia ma voglio tornare sul tema del money management e metterti a confronto con la dura realtà.

Il grafico che tu hai visto è davvero interessante e tu avessi disinvestito tutto, avresti perso buona parte dei guadagni (il titolo ha continuato a salire anche oltre il prezzo che vedi nel grafico).

Vendendo il 50% del tuo trade comunque porti a casa dei bei soldini e vivi quella posizione con maggiore relax perché la pagnotta l’hai portata a casa con il 50%.

Per concludere:

Se vuoi fare una vacanza l’anno grazie al trading devi rispettare queste due condizioni:

  • Avere un trading system (ti facilita la vita Alvexo con i segnali di trading)
  • Rispettare questa semplice regola di money management.

Questo perché i mercati finanziari spesso si comportano in modo strano e spesso ritracciano o altre volte prendono il volo e rischi di perdere una bella fetta dei guadagni.

Quindi puoi ridurre fortemente questo problema solo con una corretta gestione del money management.

Prendi i segnali di trading di Alvexo, gratis 😉