Polizza cessione del quinto

Quando si stipula la cessione del quinto, la finanziaria chiede sempre di sottoscrivere una polizza assicurativa.

Non si tratta di un capriccio della società che eroga il finanziamento, in quanto l’assicurazione è obbligatoria per legge.

Nei prossimi paragrafi andremo a scoprire da quali rischi ci pone al sicuro tale polizza.

Se prima di proseguire preferisci approfondire il tema del prestito con cessione del quinto, ti invito a leggere la guida che abbiamo preparato sul tema.

COSA COPRE L’ASSICURAZIONE DELLA CESSIONE DEL QUINTO?

L’assicurazione sulla cessione del quinto prevede che la copertura sia: 

  1. Sulla vita;
  2. Sulla perdita da lavoro (nel caso chi richiede al polizza lavori).

Quindi in caso di morte o perdita del posto di lavoro, la banca o la società finanziaria che ha concesso il prestito, sarà beneficiaria della polizza e riceverà il rimborso dall’assicurazione a copertura del finanziamento residuo.

La cessione del quinto rappresenta pertanto anche una tutela verso i familiari di chi ha richiesto la cessione del quinto perché li libererà dall’incombenza di un debito in caso di decesso.

Per saperne di più sul prestito tramite cessione del quinto consigliamo un’interessante infografica prodotta da IBL Banca, che approfondisce nel dettaglio requisiti e condizioni per richiederla

DA COSA E’ DETERMINATO IL COSTO DELLA POLIZZA DI UNA CESSIONE DEL QUINTO?

calcolo polizza cessione del quinto

Ovviamente la polizza assicurativa della cessione ha un costo.

Tuttavia sebbene il costo della polizza incide sul prestito, l’obbligatorietà della sottoscrizione della polizza permette di avere un tasso (TAN) più basso rispetto alle altre tipologie di credito al consumo.

Oltre al TAN bisogna porre attenzione anche al TAEG

Detto questo, il costo della polizza sarà influenzato dai vari parametri tra i quali:

  • L’età del richiedente (maggiore è l’età, maggiore sarà il costo);
  • L’azienda dove lavora la persona che ha richiesto il prestito;
  • La durata del prestito.

ESTINZIONE ANTICIPATA DELLA CESSIONE DEL QUINTO

Nel caso il sottoscrittore decida di estinguere anticipatamente il prestito, le spese amministrative non sono rimborsabili ma al cliente spetta il rimborso del premio non goduto dell’assicurazione della cessione del quinto perché viene meno il motivo per cui è stata sottoscritta.

Il rimborso deve avvenire in modo automatico perché la legge obbliga gli istituti di credito a liquidare il premio non goduto, anche senza che il cliente ne faccia richiesta, ai sensi della legge 180 del 1950.

E’ necessario però distinguere fra le polizze sottoscritte prima del 01/12/2010 e quelle successive.

Per le prime, la legge non prevedeva alcun tipo di rimborso ma ciò non vuol dire che non si possa ottenere, in quanto l’Arbitrato di Banca D’Italia si è espresso sull’argomento con diverse deliberazioni, secondo cui devono essere rimborsati anche coloro che hanno stipulato l’assicurazione in data antecedente il 01/12/2010.

In tal caso sarà necessario da parte del cliente farne formale richiesta con una domanda scritta tramite raccomandata o pec.

Per le polizze firmate in data successiva al 01/12/2010 il rimborso è automatico e avviene direttamente da parte della banca o finanziaria.

Il calcolo del rimborso sarà direttamente proporzionale al periodo di tempo intercorrente tra l’estinzione anticipata e quella prevista dal piano di ammortamento ed è regolamentato dalla circolare dell’IVASS dell’Agosto 2015.

Nel caso in cui il rimborso non sia corretto e sia ritenuto solo parziale, è necessario fare una nuova lettera di reclamo da inviare sempre tramite pec o raccomandata.

Se nemmeno in quest’ultimo modo si riesce ad ottenere l’importo dovuto o non si ottenga risposta entro 45 giorni allora ci si potrà rivolgere all’IVASS attraverso la compilazione di un modulo di segnalazione, che andrà spedito sempre tramite pec o raccomandata anche in questo caso.

In tal caso, l’VASS risponderà entro 90 giorni e tale procedura non comporta né spese né rischi legali, a prescindere dall’esito.

Se l’IVASS darà risposta positiva, la compagnia assicurativa dovrà provvedere al rimborso dell’assicurazione della cessione del quinto con celerità.

CONCLUSIONI

La polizza sulla cessione del quinto è obbligatoria per legge ed ha notevoli vantaggi:
 
– Le società finanziarie saranno più propense ad effettuare il finanziamento perché eliminano il rischio morte e riducono il rischio perdita lavoro;
Non viene trasferito il debito agli eredi;
 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su