Prestiti tra privati: come funzionano e quali sono le alternative

Prestiti tra privati: come funzionano e quali sono le alternative
Ultima modifica Settembre 16, 2021

Avrai sicuramente già sentito parlare dei prestiti tra privati, noti anche come peer to peer lending, ma sai davvero cosa sono e soprattutto come funzionano?

Ti dico fin da subito che ottenere questo genere di finanziamenti è possibile solo se presenti una situazione finanziaria solida e quindi, se sei un dipendente oppure un pensionato, sarà più semplice.

Continuando a leggere questa guida scoprirai il perché.

Cosa sono i finanziamenti tra privati

Si tratta di prestiti concessi da persone private, quindi non banche o finanziarie, ad altre persone che necessitano di un finanziamento per qualsiasi finalità.

A fare da intermediario tra le persone che concedono il prestito ed i richiedenti sono delle piattaforme digitali, il cui compito è principalmente quello di valutare lo standing creditizio di ciascuna richiedente.

Se è vero che nessuna banca concederebbe mai un finanziamento ad una persona poco affidabile finanziariamente, lo stesso discorso vale anche per i prestiti concessi da un privato.

Vediamo quindi nel dettaglio come richiedere un prestito tramite il sistema del peer to peer lending.

Le migliori piattaforme per richiedere un prestito tra privati

Il primo passo da compiere è ovviamente decidere a quale piattaforma affidarsi.

Online ne esistono davvero tante ma tra le più famose è impossibile non citare Prestiamoci, Smartika e Blender.

Cosa fare per richiedere un finanziamento tra privati

prestiti tra privati come funzionano

A prescindere da quale piattaforma tu decida di utilizzare, la prima cosa da fare è trovare la sezione “Richiedi prestito” dove ti sarà chiesto di inserire i seguenti dati:

  • importo del prestito;
  • durata del finanziamento.

L’importo minimo che può essere concesso di solito parte da 500€ e può arrivare al massimo a 30.000€.

Chi può ottenere un prestito tra privati

Come ti ho anticipato in apertura di articolo, ottenere un finanziamento con il peer to peer lending non è semplice perché è fattibile solo se sei dipendente ed, in alcuni casi, pensionato oppure lavoratore autonomo.

Quindi sei sei disoccupato ti conviene richiedere un prestito senza busta paga.

Se invece hai subito un protesto l’unica strada è richiedere una cessione del quinto.

L’importanza del merito creditizio

Come avviene per qualsiasi altra forma di prestito, anche in questo caso il merito creditizio della persona che richiede il prestito è fondamentale.

La piattaforma e le persone che prestano il denaro devono avere la certezza che il finanziamento venga restituito in tempo e senza problemi.

Per far questo è necessario dimostrare di possedere un’entrata mensile solida e certa, come uno stipendio ed in alcuni casi la pensione oppure un reddito derivante da un’attività imprenditoriale.

Questo perché non è possibile presentare in garanzia bene mobili o immobili oppure una persona che ti faccia da garante.

Inoltre è impossibile ottenere un finanziamento da privati per le persone che in passato hanno avuto difficoltà a restituire un prestito o, peggio ancora, sono stati protestati.

In che modo si rimborsano le rate

Nel momento in cui ti viene accordato il prestito, il denaro ti viene accreditato sul tuo conto tramite un bonifico SEPA.

Conoscerai fin da subito l’importo di ciascuna rata da rimborsare.

Cosa fare se non riesci ad ottenere un prestito tra privati

Ti ho già accennato alle alternative a tua disposizione se non dovessi riuscire ad ottenere un finanziamento con il peer o peer lending.

Ecco nel dettaglio tutte le strade che puoi intraprendere.

Prestiti senza busta paga

I finanziamenti senza busta paga sono adatti per tantissime categorie, in primis ovviamente i disoccupati, tra cui rientrano casalinghe e studenti.

Per gli studenti ti ricordo che puoi ricorrere anche al prestito d’onore.

Inoltre un’altra categoria che spesso ricorre ai finanziamenti senza busta paga sono i lavoratori autonomi, che spesso possono contare sulle garanzie offerte dai Confidi.

Questo genere di finanziamenti presuppongono che tu presenta delle garanzie reali o personali che possano bilanciare il tuo merito creditizio sprovvisto di una fonte di reddito mensile certa.

Tali garanzie possono essere rappresentate da beni oppure da una persona che ti faccia da garante.

Prestiti con garante

Per richiedere un prestito con garante devi trovare una persona disposta ad accollarsi il pagamento del finanziamento qualora tu non riesca farlo.

Prestiti cambializzati

I prestiti cambializzati sono dei normali finanziamento personali non finalizzati che hanno la particolarità di essere rimborsati per mezzo delle cambiali.

Grazie a questa caratteristica spesso vengono concessi anche a protestati .

Cessione del quinto

Alcune piattaforme che si occupano di fare da mediazione nei prestiti tra privati accettano solo richiedenti con contratto da lavoro dipendente, estromettendo qualsiasi altra categoria, pensionati compresi.

Con la cessione del quinto, invece, puoi richiedere un prestito anche se sei pensionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.