Finanziamenti europei: la guida completa

I finanziamenti europei rappresentano un prezioso strumento per promuovere la nascita e lo sviluppo delle piccole e medie imprese.

Se vuoi sapere tutto sui finanziamenti europei, su come funzionano ed in che modo è possibile ottenerli, continua a leggere quest’articolo.

Scoprirai quali sono i contributi europei a cui puoi accedere già da adesso, dove e come richiederli.

Finanziamenti europei 2019: quali sono e come richiederli

Le piccole e medie imprese possono usufruire di molte agevolazioni europee sotto forma di sovvenzioni, prestiti e garanzie.

A differenza delle sovvenzioni, che sono erogate direttamente dalle Istituzioni europee, i prestiti e le garanzie vengono gestiti dagli enti statali e regionali.

Quest’ultima forma di contributi europei prende il nome di finanziamenti indiretti e rappresenta lo strumento su cui l’Unione Europea investe circa l’80% del suo bilancio.

Dove trovare i finanziamenti europei

bandi europei dove trovarli

Accedendo a questa pagina puoi consultare tutti i finanziamenti indiretti, sotto forma di prestiti o garanzie, disponibili in Italia in tempo reale.

Come ti renderai subito conto, i contributi disponibili sono centinaia e vengono gestiti, sia a a livello regionale che nazionale.

Per i finanziamenti europei gestiti dalle regioni trovi l’ente territoriale di competenza sotto la colonna “Regione di attività”.

I contributi dove questa colonna è vuota, sono invece gestiti a livello nazionale.

Se vuoi, puoi filtrare i risultati selezionando la regione e scegliendo tra:

  • nord-ovest;
  • nord-est;
  • sud;
  • centro;
  • isole.

Puoi inoltre utilizzare il filtro per tipo d’ impresa, scegliendo tra:

  • impresa in fase di avviamento / lavoratore autonomo;
  • microimpresa (< 10 dipendenti);
  • PMI (10-249 dipendenti);
  • imprese da piccole a medie dimensioni (250-499 dipendenti);
  • imprese di medie dimensioni (500-3000 dipendenti);
  • imprese di grandi dimensioni (> 3000 dipendenti).

Come richiederli

Una volta che avrai trovato il finanziamento europeo di tuo interesse, clicca sull’icona dell’intermediario finanziario e ti si aprirà una nuova pagina.

Qui troverai maggiori dettagli circa il finanziamento ed i dati di contatto dell’intermediario, ossia l’istituto di credito al quale dovrai rivolgerti per richiedere i fondi.

Ricorda che questa tipologia di prestiti sono essenzialmente agevolati e non a fondo perduto.

Dei finanziamenti europei a fondo perduto parleremo nel prossimo paragrafo.

Finanziamenti europei a fondo perduto

I finanziamenti a fondo perduto rappresentano una forma di prestito agevolato che prevede la restituzione parziale del capitale ottenuto.

Perché si possa parlare di fondo perduto, la quota di capitale da rimborsare non deve superare il 95% del totale del finanziamento.

Una particolare tipologia di prestiti a fondo perduto è rappresentato dalle agevolazioni riservate all’imprenditoria femminile.

Ma esistono i finanziamenti europei a fondo perduto? E se si, a quale ente bisogna rivolgersi per richiederli?

L’ente a cui fare sempre riferimento per i contributi europei a fondo perduto è Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Fonti di finanziamento dei contributi europei

Ogni bando europeo è erogato attingendo da una o più fonti di finanziamento.

Alcuni, ad esempio, sono finanziati congiuntamente dai Fondi strutturali e da Fondi di finanziamento nazionale.

Altri dal COSME, che è il programma europeo per la competitività delle imprese dal 2014 al 2010, oppure dalla BEI, ovvero la banca europea per gli investimenti.

Le altre fonti di finanziamento sono:

  • Europa Creativa, programma europeo valido dal 2014 al 2020, per finanziare le attività culturali e creative;
  • EaSI, ente di assistenza sanitaria integrativa;
  • Feis, Fondo europeo per gli investimenti

Settori finanziati dai fondi europei

I fondi ed i finanziamenti europei sono erogati in favore dei cittadini europei che operano nei seguenti settori di attività:

  • agricoltura;
  • ricerca ed innovazione;
  • sviluppo del territorio;
  • pesca;
  • aiuti umanitari.

Quali sono i principali fondi strutturali europei e come vengono gestiti?

I fondi strutturali europei sono essenzialmente 5:

  • Fondo europeo di sviluppo regionale;
  • Fondo sociale europeo;
  • Fondo di coesione;
  • Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale;
  • Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca.

Cos’è l’Enterprise Europe Network?

L’Enterprise Europe Network è un network composto da 600 uffici sparsi in giro per l’Europa, che può fornirti assistenza gratuita su come richiedere ed ottenere i finanziamenti europei.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su