Horizon Europe 2021- 2027: come funziona e cosa finanzia

Horizon Europe 2021- 2027: come funziona e cosa finanzia
Ultima modifica Settembre 13, 2021

Horizon Europe, chiamato anche con l’acronomico HEU, è un nuovo programma europeo per la ricerca e l’innovazione che mira a finanziare l’eccellenza scientifica e tecnologica in Europa.

Il budget stanziato è di ben 95,5 miliardi di euro e ci sono voluti circa 2 anni prima di poter trovare un accordo. Pensa che solo l’11 dicembre il Parlamento Europeo ha deciso di mettere a disposizione un fondo così elevato.

Il piano strategico di Horizon Europe, che parte dal 2021 fino al 2027, fa sperare molto bene sull’innovazione del nostro Paese. Da poco sono stati pubblicati tutti i programmi di lavoro che possono essere messi in atto in tutta Europa, fatta eccezione per il Regno unito, Svizzera e Israele. Di seguito vedremo nel dettaglio quali sono gli obiettivi del programma, qual è l’iter burocratico da seguire, chi può partecipare, com’è strutturato il programma e molto altro ancora.

Come partecipare al programma Horizon Europe

Horizon Europe è un programma a gestione diretta e questo vuol dire che per partecipare non occorre alcun iter burocratico molto lungo, basta semplicemente iscriversi al bando che viene postato sul sito ufficiale. Generalmente l’apertura del bando avviene agli inizi dell’anno e per partecipare è necessario presentare un progetto che rispetti le regole stabilite dalla Commissione Europea. Infine, ogni soggetto deve possedere il Partecipat Identification Code affinché possa iscriversi correttamente la bando.

Chi può partecipare al progamma Horizon Europe

La partecipazione al progetto Europeo Horizon Europe è aperta a tutti i soggetti giuridici a prescindere dal proprio luogo di stabilimento. Possono prendevi parte: piccole, medie e grandi imprese, enti di ricerca, università e ONG. Secondo l’articolo 131 del regolamento finanziario, possono partecipare anche enti che non hanno una personalità giuridica a patto che rientrano nelle condizioni stabilite dall’articolo sopra citato.

Al programma è possibile anche iscriversi in cooperazione con soggetti di altri paesi membri, ovviamente devono aver aderito al progetto Horizon. I soggetti che hanno una sede in un Paese non aderente devono sostenere in modo autonomo tutte le spese della propria partecipazione. Ma coloro che hanno un reddito medio-basso, in via del tutto eccezionale, possono essere finanziati se seguono i seguenti requisiti:

  • il paese di appartenenza è individuato nel programma di lavoro che è stato adottato dalla Commissione Europea;
  • la Commissione Europea ritiene che la partecipazione del soggetto al programma sia essenziale per mettere in atto il progetto.

Nella maggior parte dei casi, ogni progetto proposto deve essere composto da almeno tre soggetti giuridici e ognuno deve appartenere ad uno stato diverso. Chiaramente almeno uno dei partecipanti deve fare parte di un paese che aderisce al progetto Horizon Europe.

Cosa finanzia e quanto finanzia Horizon Europe

horizon 2021

Come abbiamo già detto i progetti che devono essere finanziati da Horizon 2021 sono mirati a rafforzare le basi scientifiche e tecnologiche. Gli argomenti devono riguardare solo ed esclusivamente settori di: salute, sicurezza, energia, mobilità, clima, cibo, risorse naturali, cultura, inclusione, creatività, agricoltura e ambiente. Su alcune tematiche è anche possibile presentare progetti bottom up.

Oltre ai programmi di lavoro si può prendere parte anche a delle missioni che per molti ragazzi è stimolante e ha un grande impatto sulla società. Queste missioni generalmente vengono attivate nel primo periodo e sono: Cancer, climate, healty ocean, soil health and food e smart cities.
Per quanto riguarda i soldi che vengono dati a ciascun progetto, la somma dipende dalla tipologia e dal beneficiario. Le azioni innovative che sono già vicine al mercato, richiedono un ampio business planning.

Le azioni di ricerca finanziano tutte le principali attività di ricerca e le azioni di supporto finanziano lo sviluppo di attività di formazione.
Generalmente il budget di finanziamento di un progetto che si decide di avviare con la collaborazione di Horizon Europe, può variare da 2,5 milioni a 15 milioni, ovviamente sono quote che devono essere divise tra i partecipanti.

Com’è strutturato il programma

Il programma Horizon Europe entrato in vigore quest’anno e che resterà attivo per i prossimo 7 anni, ha una struttura totalmente diversa da quella precedente. All’interno del progetto sono state inserite molte novità:

  • la creazione di un consiglio europeo che ha il compito di aiutare tutte le start-up e le imprese piccole a sviluppare le loro idee;
  • i nuovi obiettivi che riguardano tutti gli aspetti della vita quotidiana delle persone, ad esempio potrebbe essere supportata una ricerca contro il cancro;
  • maggiore comunicazione tra tutti gli stati membri. L’open scienze diventerà un vero e proprio modo di operare che renderà liberò l’accesso a chiunque voglia partecipare;
  • maggiore coordinamento con gli altri programmi che fanno parte dell’Unione Europea, questo vuol dire che Horizon Europe è pronto a promuovere e sostenere anche i collegamenti che risultano operativi ed efficaci, ad esempio può essere integrato il fondo Europeo per la difesa, il programma digitale che riguarda la cybersecurity è di ben 9,2 miliardi di euro.

Obiettivi del programma Horizon Europe

Il programma Horizon Europe è stato messo a disposizione di tutti i cittadini Europei e segue degli obiettivi molto chiari. Il primo è sicuramente quello di rafforzare l’eccellenza scientifica e tecnologica realizzando uno spazio interamente dedicato alla ricerca.

Creare uno spazio in cui ogni ricercatore potesse liberamente raggiungere risultati elevati sotto un profilo sociale, politico ed economico, era quello che mancava affinché l’Europa diventasse un molto più competitiva.
Gli obiettivi di ricerca e di innovazione sono principalmente orientati verso le tematiche elencate di seguito:

  • la lotta contro il cambiamento climatico e il rispetto per l’ambiente;
  • sviluppo economico e territoriale dei paesi che aderiscono;
  • migliorare la competenza di tutti i paesi degli stati membri dell’UE.

Il programma ha adottato i principi generali che appartengono all’open scienze, open innovation e open to the world. Può essere una grande opportunità per chi vuole mettere a punto il suo progetto e agire di supporto:

  • al rafforzamento di tutte le basi tecnologiche e scientifiche;
  • al miglioramento della capacità innovativa e alla competitività dell’Unione Europea;
  • per il proseguimento degli obiettivi di tutti i cittadini sostenendo sempre il modello socio-economico dell’UE.

Quindi il programma ha lo scopo di portare un aumento degli investimenti nel settore pubblico e privato, per integrare a tutti gli stati membri almeno il 3% del PIL dell’Unione della ricerca e dello sviluppo.
Insomma gli obiettivi per cui si è istituito l‘Horizon Europe sono veramente tanti ed è considerata un’opportunità da non farsi assolutamente scappare.

In che modo vengono divisi i fondi di Horizon Europe?

Per far si che l’eccellenza scientifica sia promossa al meglio, l’Unione Europea ha deciso di dividere per settore i fondi che sono stati stanziati per il progetto.
Circa 97,6 miliardi vanno ad Horizon Europe di cui 3,5 miliardi di euro appartengono al fondo InvestEu.
Invece, 2,4 miliardi di euro sono destinati al programma Euratom che si divide principalmente in tre pilastri fondamentali:

  • Open science; 16 miliardi di euro sono stati stabiliti dai ricercatori per il consiglio Europeo della ricerca. 6 miliardi invece sono per le borse di studio che avvengono con gli scambi.
  • Global challenges and industrial; 52 miliardi di euro sono destinati allo sviluppo della tecnologia industriale e per altre attività che sono destinate alla ricerca di questo settore.
  • Open innovation; sono stati stanziati 13 miliardi, di cui 10 per il consiglio Europeo destinati all’innovazione e 3 miliardi per promuovere le imprese, la ricerca e l’istruzione.

I vantaggi di partecipare all’Horizon Europe

I vantaggi e i benefici di partecipare al nuovissimo programma europeo possono essere anche riassunti il tre punti principali, questa grande opportunità vale sicuramente la pena di essere presa per chi ha in mente un progetto super green da presentare all’Europa.

  • Per le imprese che decidono di partecipare è assicurata la visibilità a livello internazionale e di conseguenza anche le relazioni si amplieranno;
  • tutte le tempistiche burocratiche vengono sempre rispettate dagli enti competenti;
  • le agevolazioni sono assicurate e infatti i contributi sono a fondo perduto per il 70 o 100%.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Se ti interessano le tematiche legate alla finanza agevolata potrebbe tornarti utile leggere anche altri guide dedicate a questo argomento così importante: