Per comprendere al meglio il funzionamento dell’assicurazione danni accidentali smartphone, cerchiamo di definire con esattezza il concetto di danno accidentale.

Si parla di accidentalità quando l’evento che ha causato il danno è stato, prima di tutto involontario, ed in secondo luogo totalmente imprevedibile.

Nel caso di uno smartphone, sottoscrivendo una polizza (che non ti costa più di 35€ all’anno) ti assicuri che, a prescindere dall’entità del danno subito dal cellulare, il telefono venga riparato senza costi aggiuntivi.

Addirittura se il danno dovesse essere totale, quindi il cellulare fosse praticamente da buttare perché non riparabile, l’assicurazione ti rimborserà con una somma pari al valore attuale del cellulare.

Ciò significa, che ovviamente, in casi del genere otterrai una somma di denaro inferiore a quella spesa quando hai acquistato lo smartphone.

Ma poco male, meglio una somma inferiore che ritrovarsi con un cellulare rotto e centinaia di euro buttati al vento.