Conto corrente bloccato: quali sono i motivi?

Se ti ritrovi con il conto corrente bloccato non perderti d’animo e cerca, prima di tutto, di capirne il motivo.

Devi sapere che il blocco del conto corrente può avvenire sia da un punto di vista operativo che per questioni legali. 

Non preoccuparti, nei prossimi paragrafi ti sarà tutto più chiaro.

Blocco del conto corrente causato da bancomat non funzionante

La prima verifica sul blocco del conto corrente che deve essere fatta riguarda un eventuale blocco dell’operatività legato al bancomat. 

Questo significa che in realtà non è il conto ad essere bloccato ma il bancomat che non funziona. 

Ad esempio potresti avere avuto un blocco delle operazioni perché hai superato il massimale di utilizzo del bancomat oppure si è semplicemente smagnetizzato.

Blocco conto corrente per Internet Banking non operativo

internet banking non funziona

Accertati che non sia il sito della banca ad avere problemi.

Il blocco per internet banking non funzionante fa parte dei problemi di tipo operativo.

La banca, inoltre, potrebbe aver predisposto dei sistemi che bloccano il conto corrente se ritengono sospette alcune operazioni.

Oppure ci potrebbe essere banalmente un problema di accesso al tuo Internet Banking.

In quel caso basterà ripristinare la password. 

Alcune banche permettono di fare il reset della password direttamente on-line, mentre per altre bisogna recarsi presso le loro filiali. 

Blocco conto corrente per antiriciclaggio

La banca, di fronte ad operazioni di sospetto finanziamento al terrorismo e riciclaggio, potrebbe bloccare il conto corrente o determinate operazioni, in attesa di documentazione a supporto.

In questo caso dovrai fornire tutta la documentazione richiesta e e dimostrarti trasparente e collaborativo.

Blocco del conto corrente per decreto ingiuntivo 

 Se il blocco del conto corrente avviene in seguito ad un decreto ingiuntivo la situazione si complica.

Il tuo creditore può infatti anche prelevare le somme che gli spettano, se presenti sul conto bloccato.

Il blocco per decreto può avvenire in due modi:

  • blocco del conto di un giorno, per permettere al creditore di entrare in possesso della somma che gli spetta;
  • blocco del conto fino a quanto il creditore non avrà recuperato tutta la somma.

Altri articoli sui conti correnti

Se ti interessa tutto ciò che è legato ai conti correnti, puoi approfondire l’argomento nell’apposita sezione dedicata proprio ai conti correnti, qui su Finanza Facile.

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su