Pos senza commissioni: ecco quali sono

pos gratuito

Hai paura delle sanzioni previste dal pos obbligatorio oppure hai finalmente deciso di voler offrire ai tuoi clienti la possibilità di pagare anche con carte di credito, debito e prepagate? Allora ti serve un pos senza commissioni.

I pos che non fanno pagare commissioni, sono economici e convenienti perché devi solo pagare un canone fisso al mese, che di solito non supera i 15 euro.

Inoltre anche il pos è gratuito ed al massimo dovrai pagare l’imposta di bollo per l’attivazione (una sola volta) che si aggira attorno ai 16 euro per il pos Axerve, ad esempio.

Il pos è gratuito e non devi pagare canone di locazione

Quando si tratta di pos senza commissioni non devi sostenere nessun costo aggiuntivo oltre al canone mensile che, nel caso di Axerve è di 15 euro al mese fino a 10.000 € di transazioni e di 20 euro al mese se le transazione totali incassate col pos, superano i 10.000 €.

Quindi non bisogna pagare canoni di locazione perché l’apparecchio non è in comodato d’uso ma è tuo a tutti gli effetti.

Se poi decidi di non voler più usufruire del servizio basta fare il reso, senza dover pagare nessun costo o penale.

Serve un conto corrente?

Sì, per poter incassare tutti i pagamenti che ricevi tramite il pos è necessario che tu disponga di un conto corrente.

Con Axerve va benissimo qualsiasi conto, a patto che sia italiano.

Il denaro ti viene accreditato sul conto corrente tramite un semplice bonifico, il giorno successivo alla ricezione del pagamento con il pos.

Pos senza commissioni VS Pos senza canone

pos senza commissioni

Basta dare una rapida occhiata a tutte le offerte dei pos presenti online per capire che esistono tantissime promozioni differenti.

Alcune propongono pos senza commissioni, che sono particolarmente interessanti per le attività commerciali che incassano più di 5000 euro all’anno con il pos.

Questo perché l’incidenza delle commissioni aumenta all’aumentare del transato annuo ed in molti casi conviene pagare un canone fisso mensile che è inferiore alla somma delle commissioni che si andrebbero a pagare.

Discorso opposto vale per le aziende che utilizzano poco il pos. In questo caso conviene prendere un pos senza canone e pagare solo le commissioni, che saranno più basse del canone annuo.

Alcuni pos poi propongono le due soluzioni combinate, soprattutto quando il transato annuale supera i 30 mila euro.

Averxe, ad esempio, se il transato è superiore a 30mila euro fa pagare un canone mensile di 20 euro ed una commissione del 1% su ogni transazione.

Axerve è il miglior pos senza commissioni

Ora che conosci le caratteristiche del pos senza commissioni e sai quando conviene preferirlo a quello senza canone, voglio brevemente parlarti del migliore del momento, che puoi attivare solo online.

Sto parlando di Axerve, che ti ho già citate nel corso di questo articolo.

Perché ci sentiamo di consigliarlo? Il motivo è semplice.

Si tratta di un pos semplice da utilizzare, economico, mobile e ricco di funzionalità che ti permettono di incassare i pagamenti in poco tempo, su qualsiasi conto corrente ed ovunque.

Parliamo, infatti, di un pos mobile portatile che puoi trasportare ed usare dove vuoi.

Il pos è mobile

Come se non bastasse poi, Axerve è anche un pos mobile perché ha una SIM dati integrata che permette di connetterlo alla rete internet collegandosi all’operatore che presenta la copertura più forte nell’esatto punto in cui lo stai utilizzando.

Cosa significa questo? Che puoi utilizzarlo per incassare pagamenti in qualsiasi luogo.

Inoltre hai a disposizione l’assistenza 7 giorni su 7 ed una dashboard con cui monitorare in ogni momento tutte le transazioni incassate con il pos ed i pagamenti che hai ricevuto o devi ancora ricevere sul tuo conto corrente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here