Assicurazione auto animali selvatici: perché è importante

Negli ultimi anni la percentuale di incidenti con animali selvatici sulle strade italiane è nettamente aumentata e, con essa, anche la necessità di stipulare un’assicurazione auto contro animali selvatici.

In molte zone dell’Abruzzo, ad esempio, è sempre più frequente avvistare numerosi esemplari di cinghiale, che provocano sempre più spesso incidenti stradali più o meno gravi.

Ma gli incidenti con animali selvatici (anche volpi o cervi, ad esempio) sono diffusi ormai in tutte le regioni: da Roma in pieno centro abitato, alla Sardegna, fino ad arrivare a Varese con frequenti incidenti contro cervi.

Insomma con tutta l’Italia afflitta dallo stesso problema, l’unica soluzione a disposizione degli automobilisti è una sola: integrare delle garanzie per danni da calamità naturali all’interno della proprio assicurazione Rc Auto così da ottenere un risarcimento danni da fauna selvatica.

Indice:

Cosa fare in caso di incidente contro animali selvatici

Affinché l’assicurazione auto contro animali selvatici produca i suoi effetti è necessario che l’automobilista segua delle regole.

Prima di tutto è essenziale contattare immediatamente le forze dell’ordine ed accertarsi delle condizioni dell’animale.

Il nuovo Codice della Strada prevede aspre sanzioni per chi ometta di soccorrere un animale ferito nel corso di un sinistro stradale, quindi tieni a mente questo aspetto.

In secondo luogo è buona regola fare quante più fotografie dell’incidente per produrre il materiale da sottoporre all’assicurazione.

assicurazione auto animali selvatici

Per prevenire un incidente con animali selvatici, basta rispettare alcune semplici precauzioni:

  • Rispettare la segnaletica stradale
  • Mantenere una velocità bassa
  • Prestare attenzione anche ai bordi stradali.

È necessaria massima prudenza soprattutto durante le ore notturne o in presenza di condizioni meteo avverse.

In questi casi la velocità del mezzo deve essere particolarmente moderate al fine di contenere quanto più i danni in caso di incidente con animali selvatici.

Tuttavia, ci sono situazioni in cui il sinistro è impossibile da evitare.

Ad esempio se l’animale dovesse sbucare all’improvviso, ed a grande velocità, nei pressi di una curva.

In tale caso, è opportuno seguire delle procedure:

  • Innanzitutto, è bene concentrarsi per mantenere la calma e controllare se anche gli altri eventuali passeggeri stiano bene.
  • In un secondo momento, è opportuno mettere il veicolo in sicurezza, azionando i lampeggiatori di emergenza, indossando il giubbotto catarifrangente e segnalando il luogo dell’incidente attraverso l’apposito triangolo
  • A questo punto, bisogna soccorrere l’animale, informando la polizia (numero di emergenza 117) e valutando l’intervento delle Guardie Zoofile
  •  Successivamente, si può passare alla conta dei danni. Sarà opportuno contattare la propria compagnia assicurativa, fotografare il luogo del sinistro, i danni dell’auto, l’animale selvatico ed eventuali dettagli utili per la ricostruzione della dinamica dell’incidente
  •  All’arrivo delle Forze dell’Ordine precedentemente contattate, si deve procedere con la compilazione dell’attestato di incidente con animali selvatici, prestando attenzione alle direttive fornite dagli agenti
    In questo modo, si potrà richiedere il risarcimento di eventuali danni.

Se non hai attiva la garanzia per incidenti con animali come puoi tutelarti?

Se non hai provveduto ad aggiungere alla tua polizza Rc auto la garanzia accessoria per danni da fauna selvatica, l’assicurazione non ti rimborserà assolutamente nulla.

L’unica via che puoi cercare di percorrere, è quella di chiedere il risarcimento dei danni all’Ente preposto a garantire la messa in sicurezza del tratto di strada in cui è avvenuto il sinistro.

Come ti ho già accennato non è la soluzione più semplice ma, in assenza della polizza auto contro animali selvatici, non hai molte alternative.

Per rincuorarti, sappi che ad esempio in Abruzzo, la regione ha stipulato una polizza assicurativa per poter garantire ai cittadini un rapido risarcimento in caso di incidente con animali selvatici.

Notizie del genere però non devono farti dormire sogni tranquilli, stipulare l’assicurazione contro animali selvatici resta sempre la soluzione più prudente.

Anche perché, , il più delle volte, ricevere i risarcimenti dalla Pubblica amministrazione è molto complesso.

Differenza tra sinistro con animale domestico e animale selvatico

La differenza tra sinistro con animale domestico e incidente con animale selvatico risiede essenzialmente sulla definizione di chi sia il responsabile dell’accaduto.

Nella prima situazione, non vi sono dubbi: il responsabile è il proprietario dell’animale, o chi ne aveva il possesso in quel determinato momento.

Infatti, essi hanno il dovere di custodire l’animale nel modo corretto, affinché non causi danni a sé stesso, a persone o a cose.

Ma nel caso di incidenti con animali selvatici chi è il responsabile?

In linea teorica gli animali selvatici fanno parte del Patrimonio dello Stato e quindi dovrebbero risponderne direttamente Province e Regioni.

Nella pratica, però, molte azioni legali poste in essere da automobilisti contro la Pubblica amministrazione hanno visto quest’ultima avere la meglio.

La velocità eccessiva dell’auto oppure la presenza di adeguata segnaletica stradale potrebbero essere due motivazioni utili per far volgere la sentenza in favore di Province e Regioni.

Ecco perché sottoscrivere un’assicurazione collisione contro animali selvatici resta sempre la soluzione migliore.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su