Carte prepagate ricaricabili in tabaccheria

Carte prepagate ricaricabili in tabaccheria
Ultima modifica Maggio 5, 2020

Le carte prepagate ricaricabili in tabaccheria sono probabilmente tra le preferite di noi italiani tuttavia è bene considerare che la modalità di ricarica più semplice e veloce resta comunque il bonifico bancario oppure il trasferimento da un’altra carta prepagata ( che spesso è gratis e istantaneo).

Sappi, inoltre, che le carte da ricaricare in tabaccheria non sono moltissime perché la maggior parte delle prepagate emesse dalle banche o gruppi bancari preferiscono incentivare altre forme di ricarica.

Tuttavia qualcuna c’è e noi abbiamo fatto questa ricerca per te.

Ogni carta potrà essere ricaricata da uno specifico circuito di pagamento quindi dovrai trovare il tabacchino giusto. I circuiti più diffusi sono Sisal o Banca 5.

Ricorda che la ricarica in tabaccheria della carta ha, in media, un costo che si aggira tra 1,50 e 3 euro.

Ecco le prepagate che puoi ricaricare in tabaccheria.


Carta Hype Start

ricarica-atm-hype

Carta Hype la puoi ricaricare in contanti ai tabacchini abilitati con il circuito Banca 5


Carta Hype Plus

15 euro in regalo se digiti il codice SUPER

ricarica-atm-hype

Carta Hype la puoi ricaricare in contanti ai tabacchini abilitati con il circuito Banca 5


Carta Hype Premium

25 euro in regalo se digiti il codice SUPER

ricarica-atm-hype

Carta Hype la puoi ricaricare in contanti ai tabacchini abilitati con il circuito Banca 5


Perché molte persone preferiscono le carte ricaricabili al tabacchi?

Senza ombra di dubbio la grande convenienza di ricaricare una prepagata dal tabacchino risiede nella possibilità di poter fare la ricarica in contanti.

Ci si reca fisicamente al tabacchi con la somma di denaro che si intende caricare sulla carta e si effettua la ricarica.

La preferisce soprattutto chi ha poca dimestichezza con i pagamenti elettronici da un’altra carta oppure chi non ha accesso all’home banking (che ti fa risparmiare molto sulla commissione del bonifico).

Tuttavia, in realtà, il bonifico è la modalità di ricarica migliore perché economica e veloce.

Un bonifico in home banking costa meno di 2€, tanto quanto la ricarica in tabaccheria.

Inoltre tieni conto che spesso in tabaccheria dovrai fare file interminabili perché ormai i bar tabacchi offrono tantissimi servizi, che vanno dalle ricariche telefoniche al pagamento delle bollette o F24.

Quindi facendo una ricarica col bonifico o da un’altra prepagata risparmio anche un bel pò di tempo.

Quali carte prepagate possono essere ricaricate con un bonifico?

Ovviamente le uniche prepagate che puoi ricaricare facendo un bonifico da un conto corrente o da un’altra prepagata sono le carte con iban.

Questa particolare tipologia di carta è molto simile ad un conto corrente perché ti permette di fare e ricevere bonifici, per giunta gratuitamente.

Come fare una ricarica al tabacchino

Per ricaricare una carta al tabacchino non basterà fornire la carta ma dovrai anche presentare i tuoi documenti di identità.

E se la carta da ricaricare non ne è tua?

Semplice! Devi solo fornire le 16 cifre presenti sulla carta e presentare sempre un documento d’identità.

Altre carte che puoi ricaricare in contanti al tabacchino

Se proprio non puoi fare a meno delle prepagate ricaricabili al bar tabacchi un’ulteriore alternativa ad Hype è la Postepay evolution, che costa 10 all’anno.

Tuttavia potrai ricaricarla solo presso i tabacchini che offrono anche servizi postali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.