Premio assicurativo: tutto ciò che dovresti sapere

Il premio assicurativo è il prezzo che tu paghi per avere la copertura assicurativa ed è determinato dalla compagnia assicurativa sulla base della garanzia che cerchi in una polizza.

Il premio può essere pagato in un’unica soluzione (premio unico) oppure, come si verifica più spesso, a scadenze successive che possono essere annuali ma anche mensili.

Tuttavia elevati frazionamenti portano ad un aumento del costo della polizza e quindi del premio.

Se allora vuoi dilazionare il pagamento della polizza assicurativa, chiedi prima quanto ti incide il frazionamento in termini economici.

Ti ricordo che il pagamento del premio non attiva la copertura assicurativa fino a che non termina il periodo di carenza.

Ecco gli argomenti che troverai in questo articolo:

1) Premio indicizzato

In alcuni contratti di assicurazione il premio può essere indicizzato.

Che cosa significa?

Significa che ogni anno il premio assicurativo da pagare aumenta secondo una percentuale determinata nel contratto in genere legata all’inflazione.

Quindi se il primo anno paghi 100, l’inflazione l’anno successivo del 2% da noi dopo pagherai €102

Ovviamente se il premio è indicizzato, anche le prestazioni della polizza è bene che siano indicizzate. E questo ad esempio è molto importante per per le polizze sulla casa con la copertura a valore intero.

Poi il premio indicizzato può essere interessante per le polizze che hanno durate molto lunghe come nel caso della temporanea caso morte che può durare decine di anni.

Tuttavia il premio indicizzato può essere pericoloso perché il costo della polizza con il passare degli anni può diventare  troppo elevato. Non è detto infatti che i salari aumentino in proporzione all’inflazione anzi, sappiamo benissimo che non è così.

2) Se firmo la polizza ma non ho ancora pagato il premio sono comunque coperto?

premio assocurativo

Secondo l’articolo 1901 del codice civile se il contraente non paga il premio unico o la prima rata, l’assicurazione resta sospesa e quindi non hai la copertura.

In parole povere eventuali sinistri non vengono pagati.

Questo può avvenire se ad esempio firmi la polizza e poi fai il bonifico ed i soldi all’assicuratore arrivano dopo qualche giorno.

3) Ritardo nel pagamento del premio assicurativo

Per le rate successive invece, sempre secondo l’articolo 1901 del codice civile, esiste una tolleranza di 15 giorni.

Se dopo i 15 giorni il pagamento non risulta effettuato, la garanzia viene sospesa.

Questo meccanismo vale anche per le polizze auto però solo per la componente della responsabilità civile e non per le garazie accessorie (es. furto e incendio, assistenza legale, infortuni conducente, assistenza stradale ecc…)

In fase di rinnovo della polizza auto quindi, se continui ad avere la stessa compagnia assicurativa hai una tolleranza di 15 giorni per il rinnovo della polizza per la componente di responsabilità civile.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su