Carte prepagate aziendali: le migliori del 2020

Hai un’azienda, gestisci una partita IVA oppure sei un libero professionista? Allora ti conviene attivare una carta prepagata aziendale per gestire le finanze della tua attività e tenere sotto controllo la contabilità in modo semplice e snello.

Di prepagate ne esistono tante in circolazione ma solo alcune sono state ideate come carte business e quindi sono perfette per le attività imprenditoriali.

Nei prossimi paragrafi ti indico quali sono le migliori prepagate aziendali con iban e qual è la più conveniente carta per aziende senza iban.

L’articolo è aggiornato ad ottobre 2020.


Carta Soldo Business: perché è la migliore prepagata per aziende senza iban


Circuito: Mastercard

Controlla le spese effettuate dai tuoi dipendenti

Puoi integrarla con il tuo software di contabilità

Trasferisci denaro dal tuo conto alla carta a zero spese

Tre piani disponibili: START, PRO e PREMIUM


Consideriamo la Soldo Business la migliore carta prepagata aziendale senza iban perché offre 3 differenti piani, uno dei quali è gratuito.

Il piano Soldo Start, infatti, ti permette di attivare fino a 5 carte senza nessun canone mensile. Ovviamente puoi in ogni momento cambiare piano ed ottenere più servizi o attivare più carte.

Inoltre le carte prepagate Soldo sono molto comode perché puoi gestirle dalla Web Console di Soldo direttamente dal pc.

Parliamo di una carta prepagata senza iban ma che può essere comunque ricaricata tramite bonifico da un tuo conto corrente, verso cui puoi anche inviare bonifici.

Insomma, pur non avendo un iban puoi fare e ricevere bonifici da un tuo conto corrente.

Le migliori carte prepagate aziendali con iban

Di prepagate per aziende con iban ne esistono diverse e sono tutte eccellenti. Ognuna però prevede costi e servizi differenti. Dunque guarda con attenzione alle prestazioni offerte e confrontale con le tue specifiche esigenze.


Carta Qonto One


carta aziendale carta qonto one

Canone mensile: 9€ con Qonto Solo

Circuito: Mastercard

Ricarica illimitata

Limite di spesa: 20.000 euro


Puoi attivare la prepagata aziendale Qonto One attivando già il piano base di Qonto che costa 9 euro al mese ma i primi 30 di prova sono gratuiti.

Per ogni carta Qonto One puoi impostare limiti, accessi e budget inoltre è possibile bloccarla in qualsiasi momento qualora venga, ad esempio, smarrita.

Inoltre è possibile attivare su ciascuna carta una serie di polizze come l’assicurazione contro le frodi o per il noleggio auto.

Il plafond limite per la Qonto One è illimitato


Carta Qonto Plus


carta qonto plus

Prepagata con iban

Circuito: Mastercard

Canone mensile: 15 euro

Limite ricarica illimitato

Puoi spendere fino a 40.000 euro


La carta Qonto Plus offre tutti i servizi legati alla Qonto One ma con maggiori funzionalità. Proprio per questo motivo, ha un costo leggermente maggiore infatti il canone ammonta a 15 euro al mese.

Sceglila se ti serve una prepagata aziendale per effettuare molte operazioni al mese.

Ti ricordo che in base al piano di Qonto attivato potrai richiedere un numero variabile di carte aziendali.



Carta Viabuy


carta aziendale viabuy

COSTO DI EMISSIONE: 69,90€

CANONE MENSILE: 19,90€

Puoi ricaricarla, fare e ricevere bonifici

Circuito: Mastercard

Carta prepagata con iban


Rispetto alle altre carte ti cui ti parlo in questo articolo la Viabuy è l’unica che prevede un costo di emissione di quasi 70 euro.

Inoltre ha un canone di 19,90 euro al mese ma è un ottima carta se necessiti di eseguire molte operazioni in un mese.

Ha un codice iban e funziona su circuito Mastercard.


Carta Bunq Business


Si connette al tuo software di contabilità

Carta con iban

Circuito: Mastercard

Paga le fatture con una scansione


La carta prepagata per aziende Bunq Business non ha nulla da invidiare alle altre di cui ti ho parlato fin qui.

Ti facilita di molto l’amministrazione finanziaria e la contabilità dell’azienda.

Inoltre puoi gestirla dall’app per tenere sempre sotto controllo le spese.

Ha un iban, quindi puoi fare e ricevere bonifici.


Carta Soldo Drive per acquistare carburante


carta per aziende soldo drive

Costo: 2 euro al mese

Rifornisciti presso qualsiasi distributore

Richiedi la carta online, senza presentare documenti

In linea con la normativa sulla fatturazione elettronica

Carica le fatture sulla Soldo web console


Esiste poi un particolare tipo di carta aziendale che permette di acquistare solo carburante.

Stiamo parlando quindi della carta carburante. La migliore e più conveniente al momento è la Soldo Drive, che ti costa solo 2 euro al mese e puoi utilizzarla per fare rifornimento presso qualsiasi distributore di benzina, GPL e metano.


I vantaggi di una carta prepagata aziendale

Non tutte le prepagate circolazione vanno bene per le aziende perché non offrono le funzionalità utili ad assolvere alle esigenze di un’attività imprenditoriale.

Parti dal presupposto che le carte prepagate aziendali presentano tutte le caratteristiche delle normali prepagate ma mettono a disposizione servizi aggiuntivi che fanno decisamente comodo ad un’azienda oppure ad un professionista.

Tra questi troviamo, ad esempio, la possibilità di poter attivare più prepagate aziendali assegnabili ai propri collaboratori o dipendenti oppure l’opportunità di poter connettere ogni prepagata con il proprio software gestionale delle contabilità.

Ma quindi perché conviene una carta prepagata aziendale con iban a qualsiasi tipologia di attività imprenditoriale?

In sintesi, i vantaggi che potresti trarre attivando una prepagate per aziende sono i seguenti:

  • migliorare la gestione della finanza aziendale;
  • gestire con maggior facilità i budget assegnati ai dipendenti;
  • monitorare e controllare in tempo reale l’operato dei tuoi collaboratori;
  • puoi scaricare le ricevute delle note spesa dall’app o web console;
  • responsabilizzi i dipendenti affidando loro una prepagata aziendale;
  • faciliti la contabilità aziendale;
  • puoi collegare il software che usi per la contabilità al conto ed alle carte.

Una prepagata aziendale serve a tutte le imprese?

Fondamentalmente a tutte le aziende, piccole, medie o grandi dimensioni, serve una prepagata aziendale.

Le prepagate sono uno strumento flessibile, comodo ed economico per gestire pagamenti ed incassi da poter utilizzare al posto o in alternativa ad un conto corrente aziendale.

Ma sono particolarmente utili in presenza di dipendenti a cui hai necessità di affidare parte del tuo budget per portare a termine progetti specifici o per trasferte o qualsiasi tipo di spesa aziendale.

In quest’ultimo caso due sono i grandi problemi che un imprenditore è costretto a fronteggiare:

  • mantenere il controllo sulla corretta gestione del budget da parte dei collaboratori;
  • gestire in modo semplice la contabilità delle note spesa e la riconciliazione a fine mese.

Monitorare l’operato dei dipendenti è molto importante perché ti permette di mantenere il controllo sull’esatta gestione del tuo denaro.

Inoltre la conservazione degli scontrini cartacei è un’operazione complessa, noiosa e che richiede un grande dispendio di tempo.

Sai quanto tempo si perde per gestire il rimborso chilometrico, la diaria giornaliera, le indennità di trasferta e tutte le altre tipologie di rimborso delle spese aziendali?

Tantissimo tempo!

Con una carta prepagata aziendale puoi scaricare in tempo reale tutte le ricevute delle spese sostenute con la carta, stamparle e girarle al tuo commercialista oppure puoi collegare i software di Soldo con il tuo gestionale della contabilità.

La carta prepagata non può essere intestata all’azienda

La prima particolarità è che la carta prepagate per aziende deve essere intestata non all’azienda stessa ma ad una persona fisica, che dovrebbe coincidere con l’utilizzatore della carta stessa e non con l’amministratore.

Lo stesso discorso vale per le carte prepagate per le associazioni, anche se in questo caso il discorso è più complicato per via della normativa antiriciclaggio.

Devi inoltre tenere in conto che, in rispetto della normativa antiriciclaggio, una persona fisica non può essere titolare di più di 5 carte prepagate. 

Infine, se per comodità si vuole intestare la carta prepagata al legale rappresentante della società, ricorda che poi sarà responsabile di ogni singolo movimento su quella carta prepagata. 

La soluzione ideale sarebbe richiedere una carta da intestare ai dipendenti che si occupano di gestire i pagamenti della tua attività.

Le carte non nominative per aziende

Se è vero che le carte prepagate per aziende devono essere nominative, quindi intestate a te, al tuo dipendente o collaboratore a cui hai deciso di assegnarle, esistono anche carte non nominative.

Si tratta di prepagate che puoi assegnare ad un team di lavoro oppure ad uno specifico progetto e Soldo ti permette di fare anche questo, sia che tu sia un’azienda oppure un’associazione.

Carte prepagate aziendali con IBAN o senza IBAN?

Soldo è una carta prepagata senza iban e va benissimo così perché ti permette comunque di ricaricare la carta con un bonifico e di fare, a sua volta, un bonifico in favore del wallet aziendale su Soldo.

Se vuoi trasferire denaro dalla carta al conto corrente, tramite bonifico devi scegliere una prepagata con iban ed allora puoi decidere di attivare le carta Qonto oppure Bunq Business.

La scelta spetta a te perché si tratta di tutte ottime carte prepagate aziendali ma dovrai comprendere quali sono le tue reali esigenze per capire quale prepagata attivare per la tua impresa.

Roberta De Simone
Sono laureata in Servizi Giuridici per le imprese e grande appassionata di web marketing, con una forte predilezione verso la SEO. Su FinanzaFacile.net mi occupo di servizi bancari e carte prepagate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui