Carte prepagate in autostrada

Carte prepagate in autostrada
Ultima modifica Novembre 16, 2021

Se l’idea di restare bloccati in autostrada in caso di traffico non piace a nessun automobilista, anche una lunga attesa al casello non è un’opzione gradevole, soprattutto al giorno d’oggi, quando esiste una semplice soluzione per evitare il problema: dotarti di una carta prepagata FastPay ti consentirà di pagare velocemente il tuo passaggio in autostrada, evitando la temuta fila al casello.

Ciò significa che non basterà disporre di carte prepagate Mastercard o Visa Electron ma servirà necessariamente averne una che funziona anche su FastPay.

In questo articolo scoprirai come funziona FastPay e tutto ciò che riguarda le carte prepagate in autostrada per viaggiare comodamente e pagare in sicurezza, senza dover sostenere costi aggiuntivi.

INDICE
  1. Carte prepagate in autostrada: quali scegliere?
  2. Come funziona il pagamento veloce al casello?
  3. Carte prepagate autostrada: come risolvere le problematiche più comuni

Carte prepagate in autostrada: quali scegliere?

Per viaggiare comodamente in autostrada, le uniche carte prepagate abilitate ai pagamenti veloci al casello sono quelle del servizio FastPay.

FastPay è un servizio specifico che si avvale dei circuiti di pagamento elettronico MasterCard, Visa e Maestro, quindi puoi metterti in viaggio contando sulla sua affidabilità: questi circuiti sono diffusi ovunque e rendono facili e veloci tutti i pagamenti.

Le principali carte che sono collegate a FastPay sono la Debit Card BNL, la Banco Card Basic di Intesa Sanpaolo e la Fineco Card Debit. Se desideri entrare nel circuito, ma ancora non possiedi una prepagata, chiedi alla tua banca una carta ricaricabile collegata a FastPay!

Se vuoi viaggiare senza preoccuparti del casello e pagare velocemente con la tua prepagata, verifica che la tua carta sia abilitata per il servizio FastPay: troverai la scritta di FastPay direttamente sulla tua tessera; in caso non vedessi la scritta, contatta la tua filiale bancaria e chiedi all’operatore se la tua prepagata è abilitata per i pagamenti in Autostrada.

Attualmente il servizio non è disponibile per le prepagate Postepay. Le alternative veloci alla prepagata FastPay rimangono il Telepass o il Bancomat, se vuoi evitare di fare la fila alla corsia dei contanti. La tua prepagata collegata a FastPay, però, ti consente di riunire più funzioni in un’unica tessera, dal pedaggio dell’autostrada agli acquisti in autogrill.

Come funziona il pagamento veloce al casello?

prepagata autostrada

La prepagata che si avvale di FastPay consente ad Autostrade di prelevare l’importo dovuto per il pagamento in modo diretto, nel mese successivo al tuo passaggio al casello, direttamente dalla tessera. Assicurati quindi di caricare la cifra dovuta per renderla disponibile al momento del prelievo.

Appena entri in autostrada, dovrai prelevare normalmente il ticket al casello, per poter calcolare il percorso da pagare.

Quando sei in viaggio e arrivi al casello di uscita, fai attenzione alla segnaletica: le corsie del casello riservate ai titolari di carta prepagata sono due. Puoi passare nella corsia indicata con il cartello blu recante l’immagine delle tessere, oppure nella corsia per il pedaggio da pagare in contanti, purché sul cartello bianco sia rappresentata anche la tessera con lo sfondo blu.

Al momento di pagare, riconsegna il biglietto al casello e paga normalmente con la tua prepagata, come faresti con un qualsiasi altro acquisto, senza neanche il bisogno di digitare il codice PIN (Personal Identification Number). FastPay ti consente di pagare velocemente e in sicurezza il tuo viaggio in Autostrada.

Il servizio non prevede costi aggiuntivi.

Carte prepagate autostrada: come risolvere le problematiche più comuni

Quando controlli l’estratto conto della tua ricaricabile, potrai anche visualizzare tutti i pagamenti avvenuti al casello. Se dovesse verificarsi un addebito errato, ad esempio un costo più alto del normale, grazie alla tua prepagata potrai facilmente dimostrare l’errore di Autostrade e riavere i tuoi soldi.

Se infatti ti rendi conto di aver sostenuto costi maggiori del dovuto, la trasparenza garantita dalla tracciabilità della prepagata ti aiuterà a dimostrare le tue ragioni. Procedi inoltrando un reclamo per ottenere il rimborso alle due società coinvolte: la tua banca e la Società Autostrade. Il reclamo va inviato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. I
l principale ente a cui rivolgerti per risolvere il problema, dovrebbe essere la tua banca.

La prassi ci dice però, che talvolta è necessario rivolgersi a entrambi gli istituti per ottenere il rimborso. Contattandoli subito entrambi, risparmierai ulteriore tempo per farti riaccreditare il tuo denaro.
Se conserverai con cura tutte le ricevute dei tuoi pagamenti in Autostrada, potrai facilitare ancora di più il riconoscimento dei tuoi pedaggi, velocizzando ulteriormente le procedure di rimborso.

Per avere sempre a disposizione il denaro necessario, ricordati infine di fare la ricarica sulla tua prepagata prima di partire o, in alternativa, controlla l’importo disponibile prima della partenza o immediatamente al tuo ritorno. Il pedaggio di Autostrade viene di solito prelevato durante i primi giorni del mese.

Le carte prepagate in Autostrada sono adatte per tutti i tipi di viaggiatori: chi si sposta per motivi di lavoro, potrà godere di un notevole risparmio di tempo anche nel lungo periodo, mentre chi viaggia per motivi di piacere o più raramente, potrà dimenticarsi in tutta tranquillità della coda al casello e godersi il viaggio!

Se viaggi spesso e vuoi sempre avere con te delle prepagate dai un’occhiata anche all’articolo dedicato alle carte prepagate per viaggiare e a quello dedicato alle carte per l’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *