Furto e incendio auto: come fuziona questa preziosa garanzia accessoria?

Vuoi capire cos’è una polizza furto e incendio auto?

Molto bene!

Iniziamo col precisare che si parla impropriamente di polizza furto e incendio auto perché per tutelarci in situazione del genere è necessario sottoscrivere una garanzia furto e incendio da aggiungere alla polizza Rc Auto.

Non preoccuparti, ho preparato questo articolo apposta per chiarirti le idee sull’argomento.

Vedrai che dopo aver finito di leggere i prossimi paragrafi, ti sarà tutto molto più chiaro.

Indice:

Garanzia furto e incendio auto: come funziona?

furto auto

La polizza Rc auto, al netto di tutte le garanzie accessorie che è possibile sottoscrivere in aggiunta, ci tutela solo nei casi in cui la vettura rimanga coinvolta in un sinistro stradale e copre gli eventuali danni causati a persone o cose.

Ma se la tua auto dovesse prendere fuoco o venisse rubata in assenza della garanzia furto e incendio, con la semplice polizza Rc Auto attiva, dovresti farti carico personalmente dei danni economici che derivano da situazione del genere.

Da ciò si deduce che, di base, una polizza assicurativa per i sinistri stradali non include né la clausola del furto, né quella dell’incendio.

Sarà infatti tua premura dover richiedere all’agenzia assicurativa, l’inserimento di ulteriori garanzie accessorie che rendano la tua polizza auto più sicura e completa.

Ti potrebbe interessare anche un altro tipo di garanzia: “Tutela legale assicurazione auto”

Posso sottoscrivere solo la garanzia per furto, escludendo l’incendio, o viceversa?

No, le garanzie furto e incendio auto devono essere sottoscritte assieme e non possono essere scisse.

Quando conviene inserire una garanzia furto e incendio auto nella tua polizza?

Sarebbe buona regola aggiungere sempre queste garanzia alla tua polizza auto, se non altro per dormire sogni più tranquilli.

Per quanto riguarda l’incendio, il rischio che un evento così imprevedibile possa verificarsi, incombe su qualisasi tipologia di vettura.

Se rapporti il costo della garanzia ai danni economici che deriverebbero dalla tua auto in fiamme, comprenderai già l’enorme convenienza di sottoscrivere questa garanzia.

A proposito del rischio che la tua auto possa essere rubata, dovrai poi prendere in considerazione diversi aspetti.

Vivi in una zona dove si verificano spesso eventi del genere? Se hai risposto “si” a questa domanda, attivare la garanzia potrebbe essere assolutamente necessario.

Stesso discorso vale se non hai a disposizione un garage o un box dove riporre la tua auto in tutta sicurezza.

Ovviamente questi discorsi valgono a prescindere dall’età della tua auto.

Spesso sono proprio le auto più datate ad essere rubate dai malintenzionati, magari per commettere reati.

Inoltre dovresti considerare di aggiungere la garanzia furto e incendio anche se la tua auto dovesse rimanere per un lungo periodo in strada, incustodita.

Garanzia furto e incendio: cosa copre?

L’assicurazione interviene sia nel caso del furto completo (ovvero quando il mezzo viene rubato completamente), sia nel caso del furto cosiddetto “parziale” (cioè quando vengono rubate solo le ruote, gli specchietti, i fanali o altre componenti dell’auto).

E nel caso di rapina? Cosa accade se vengono rubati degli oggetti presenti nell’auto?

Purtroppo in questo caso, la garanzia furto e incendio non basta perché dovrai sottoscrivere una garanzia accessoria apposita.

La maggior parte delle aziende assicurative risarcisce anche i tentativi di furto o quelli di scasso.

Nel caso del furto completo, le aziende risarciscono i propri clienti rimborsando il valore stimato del mezzo al momento della firma del contratto di assicurazione ed il valore del mezzo viene ricalcolato al rinnovo della polizza.

Nel caso del furto parziale o del tentativo di furto/scasso, la retribuzione corrisponde alle spese necessarie per riparare la macchina.

Al momento della sottoscrizione del contratto bisogna ricordarsi della franchigia che vige sulle spalle dell’assicurato.

Tuttavia, questi può decidere di eliminarla pagando un premio più alto nell’assicurazione.

Per quanto riguarda invece l’incendio, l’assicurazione copre i danni non solo degli incendi, ma anche degli scoppi o delle esplosioni.

Quindi la compagnia assicurativa interviene anche qualora:

  • un fulmine dovesse colpire l’auto;
  • il motore si surriscaldasse;
  • si dovesse verificare un cortocircuito.

Qualora l’incendio dovesse danneggiare la macchina completamente, l’indennizzo corrisponderebbe al suo valore stimato al momento della firma del contratto.

Qualora i danni fossero parziali, l’indennizzo sarà pari al valore di riparazione dell’auto.

Ovviamente, se l’assicurazione dovesse accertare che l’incendio o lo scoppio sia stato provocato volontariamente o per negligenza dal proprietario del veicolo, non rimborserà assolutamente nulla.

Cosa non copre la polizza furto e incendio?

Nel calcolo dell’indennizzo non si considera il valore degli oggetti danneggiati o distrutti che si trovavano all’interno del mezzo quando è avvenuto il furto o l’incendio.

Tuttavia, se il cliente vuole, può comunque rivolgersi all’azienda assicurativa per estendere la copertura anche agli oggetti all’interno della macchina, purché questi si trovi sempre nell’auto.

Si tratta di radio, navigatori satellitari e così via.

La polizza non copre nemmeno i danni esterni all’auto.

Per esempio, non vengono ripagati i danni alla porta di un garage che hanno cercato di scassinare per rubare la macchina.

Vi potrebbero essere anche altre situazioni in cui l’assicurazione non può intervenire.

Per conoscerle tutte si consiglia di leggere attentamente il contratto di assicurativo.

Posso sotto scrivere Rc Auto e garanzie accessorie presso due agenzie diverse?

Ogni agenzia assicurativa fissa differenti prezzi per polizze e garanzie.

Proprio per questo motivo, potrebbe accadere che il prezzo della garanzia furto e incendio sia più conveniente presso un’agenzia piuttosto che presso un’altra.

Poniamo il caso che tu abbia già stipulato una polizza Rc Auto ma ritenessi più conveniente sottoscrivere la garanzia furto e incendio presso un’altra agenzia, ti basterà comunicare a quest’ultima le tue necessità.

Tuttavia, devi sapere che non tutte le aziende assicurative offrono questa possibilità.

Quindi, prima di prendere un’iniziative del genere, accertati che l’agenzia sia disposta a fornirti delle garanzia accessorie slegate dalla polizza auto (che avrai sottoscritto presso un’altra agenzia).

Scoperto e franchigia

Quanto stipuli una garanzia furto e incendio devi porre particolare attenzione al cosiddetto scoperto.

Ma cos’è lo scoperto?

È semplicemente la somma che l’assicurazione non restituirà qualora dovessero verificarsi danni alla vettura.

Molto spesso, infatti, l’assicurazione non ripaga tutto il valore dell’auto, ma solo una parte..

Scoperto con minimo o senza il minimo

Lo scoperto può essere con il minimo o senza il minimo.

Per minimo si intende che il valore economico del danno dovrà ammontare ad una cifra minima (ad esempio 200 euro almeno di danni).

Nel caso delle polizze con il minimo, l’indennizzo che spetta all’assicurato è pari al valore dell’auto meno il valore tra lo scoperto e il minimo dello scoperto.

Per esempio, qualora lo scoperto fosse pari al 10%, con un minimo di 200 euro, e il danno fosse di 10.000 euro lo scoperto sarebbe pari a 1000 euro.

Il minimo è di 200 euro, mentre la somma totale dello scoperto è di 1000 euro.

Quindi il risarcimento sarebbe di 9000 euro.

Tuttavia, se il danno fosse di 1000 euro e lo scoperto sempre al 10% con il minimo di 200 euro, l’indennizzo non sarebbe pari a 900 euro, ma a 800 (per via del fatto che lo scoperto ha il minimo di 200 euro).

Nel caso dello scoperto senza il minimo viene fatto solo il calcolo relativo alla percentuale.

Ovviamente, più bassa è la percentuale e più grande sarà l’indennizzo.

Cos’è la franchigia

Per quanto riguarda la franchigia, si tratta di un concetto molto simile a quello dello scoperto.

La franchigia rappresenta un certo importo in euro che resterebbe a carico dell’assicurato, nel caso di furto oppure incendio dell’auto.

La franchigia non viene calcolata in percentuali, ma ha una somma fissa, per esempio di 300 euro.

Supponendo che il mezzo rubato, bruciato o danneggiato in un sinistro abbia un valore di 30.000 euro, la compagnia per risarcire la persona gli farà un bonifico di 29.700 euro, a cui si deve sottrarre anche il valore dello scoperto con o senza il minimo.

Furto e incendio moto

La polizza RCA oppure quella furto e incendio non riguarda soltanto le automobili, ma anche le moto.

Già oggi è possibile trovare un gran ventaglio di compagnie assicurative che offrono ai propri clienti la possibilità di usufruire delle varie assicurazioni per la moto.

Spesso queste ricalcano in tutto e per tutto quelle delle auto.

Cambiano solo i premi da pagare e anche i valori dell’indennizzo finale.

Le offerte per la polizza furto e incendio moto non sono affatto poche, anzi.

Attualmente sul mercato si possono trovare davvero tantissime offerte di questo tipo.

Cercando tra le diverse possibilità puoi sicuramente trovare quella che si addice meglio alle tue esigenze.

Come scegliere il miglior preventivo furto e incendio

Prima di firmare un qualsiasi contratto di assicurazione dovresti richiedere un preventivo.

Quest’ultimo viene concesso dalle compagnie assicurative in modo veloce e del tutto gratuito.

Il preventivo per la polizza furto e incendio ti permette di capire di più a proposito di tutto ciò che riguarda la proposta stessa.

Nel preventivo, difatti, vengono inclusi tutti i dettagli relativi all’assicurazione.

Il preventivo per la garanzia furto e incendio è anche senza impegno: nessuno ti obbliga a sottoscrivere il contratto di assicurazione con l’azienda.

Per giunta, puoi conoscere il prezzo del servizio e, richiedendo dei preventivi di questo tipo a più aziende, puoi anche comparare tutte le proposte tra di loro scegliendo quella migliore.

Per facilitarti il lavoro puoi usufruire dei vari servizi di comparazione online.

In questo modo puoi scegliere la soluzione migliore per le tue esigenze senza nemmeno uscire di casa.

Una volta che avrai scelto l’opzione migliore, non dovrai far altro che contattare l’azienda e sottoscrivere il contratto assicurativo.

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su