Transazione negata sulla carta prepagata: soluzioni e alternative

Transazione negata sulla carta prepagata: soluzioni e alternative
Ultima modifica Ottobre 23, 2021

I motivi per cui una transazione con la carta prepagata ti è stata negata possono essere tantissimi ed in questo articolo scoprirai quali sono e come comportarti di conseguenza.

Ad ogni modo, se continui ad avere problemi a fare transazioni con la tua carta, ti consigliamo di provare le carte Hype oppure il conto con carta di Tinaba.

Si tratta di carte prepagate ricche di funzionalità che permettono di fare bonifici e prelievi gratuiti. Le gestisci tramite delle app mobile gratuite e ti regalano dei bonus di benvenuto da 10€ a 25€.


Conto, carta e app Tinaba


tinaba

10% cashback sugli acquisti per tutti i nuovi clienti

Nessun canone mensile

Bonifici gratuiti

24 prelievi ATM gratis

Carta prepagata Mastercard gratuita


Carta Hype Next – 6 mesi gratis


6 mesi di canone gratis

Canone mensile di 2,90€

Bonifici istantanei gratis

Ricarica annuale illimitata

Assicurazione acquisti online e su furti ATM


Carta Hype Premium – Bonus 25€


codice promo hype premium

25 euro di Bonus per tutti i nuovi clienti

Canone mensile di 9,90€

Bonifici istantanei gratis

Assistenza prioritaria su Whatsapp

Carta World Elite Mastercard

INDICE
  1. Carta smagnetizzata
  2. Soldi finiti sulla carta prepagata
  3. Ci sono alcune operazioni non ammesse con la carta prepagata
  4. Blocco cautelativo sulla carta da parte della società
  5. Transazione negata per problema amministrativo 5300
  6. Pos dell’esercente non funzionante
  7. Quali sono le carte prepagate più sicure?
  8. Altri articoli di approfondimento

Carta smagnetizzata

Uno dei motivi di una transazione rifiutata sulla prepagata potrebbe essere la carta che si è smagnetizzata.

Purtroppo le procedure delle banche non riescono a capire se una carta si è smagnetizzata oppure no perché è legata alla carta fisica.

Ma per verificare che si tratti di smagnetizzazione della carta basta provare ad inserire la carta prepagata nello sportello automatico ATM.

Se la carta viene accettata non ci sono problemi.

In caso contrario, significa che la carta è smagnetizzata.

Infatti gli ATM prima di accettare una carta, leggono il chip ed in caso di carta smagnetizzata non riuscirai proprio ad inserirla nello sportello.

Soldi finiti sulla carta prepagata

Come sai la carta prepagata non può prelevare i soldi dal conto corrente e non può andare in negativo quindi, uno dei motivi, potrebbe essere che banalmente sia finita la disponibilità.

Esistono rari casi in cui una prepagata può andare in saldo negativo, ma si tratta di errori procedurali della carta stessa.

Ci sono alcune operazioni non ammesse con la carta prepagata

La carta prepagata ha un funzionamento completamente diverso rispetto alla carta di credito.

Mentre ci sono alcune operazioni che puoi fare con una carta di credito, le stesse non possono essere fatte con una carta prepagata.

Ad esempio con la carta prepagata non puoi noleggiare un auto o darla come garanzia ad un hotel.

Tuttavia, come ti ho spiegato nell’articolo su come noleggiare un’auto con la prepagata, in alcuni casi questa regola non vale.

Blocco cautelativo sulla carta da parte della società

A volte può capitare che le società delle carte di credito decidano di applicare blocchi sulla carta anche senza preavviso.

Il motivo è perché ci sono alcune transazioni o alcune operatività ravvicinate che le società emittente della carta considerano rischiose e, per evitare il rischio di clonazione, bloccano la carta.

Quindi è sempre una buona idea chiamare la società per verificare se ci sono stati dei blocchi cautelativi.

Transazione negata per problema amministrativo 5300

Molti utenti ci stanno segnalando l’impossibilità di procedere a delle transazioni con carta, in particolare con la Postepay, per via di un errore 5003 che risulta essere di tipo amministrativo.

Al momento non abbiamo sufficienti informazioni a riguardo ma da ciò che ci è parso capire probabilmente si tratta di un errore legato ai sistemi interni che regolano il funzionamento delle Postepay.

Appena avremo maggiori informazioni aggiorneremo l’articolo.

Pos dell’esercente non funzionante

Non è detto che una transazione negata debba dipendere obbligatoriamente dalla tua carta.

Infatti il motivo potrebbe essere anche legato ad un problema del Pos del negozio in cui hai provato a fare il pagamento o dell bancomat dove hai provato a prelevare.

Quindi per avere la sicurezza che il rifiuto della transazione possa essere legato alla ATM o al POS prova a fare un’altra transazione da qualche altra parte.

Quali sono le carte prepagate più sicure?

Se vuoi conoscere le carte prepagate più sicure in circolazione leggi le nostre guide dedicate alle migliori carte prepagate carte prepagate con iban ed alle carte per minorenni.

Se invece vuoi conoscere quali sono gli omaggi che puoi ricevere con le prepagate, leggi le guide dedicate alle carte con bonus e quella sui bonus di carta Hype.

Altri articoli di approfondimento

35 risposte a “Transazione negata sulla carta prepagata: soluzioni e alternative”

  1. Anna ha detto:

    Ciao..la ricarica in posta me la fa fare..nei punti Lis e Lottomatica mi dice transazione negata per motivi amministrativi 5300

    • Katia Faso ha detto:

      Anche a me stessa cosa…bho.

    • Gianna ha detto:

      L’errore 5300 del circuito CARTALIS (ovvero ricarica della PostePay presso i tabacchini) va avanti ormai da Dicembre e solo su alcune carte! Oltre la mia conosco personalmente altri amici con lo stesso identico problema! Il messaggio di errore che compare al momento della ricarica presso TUTTI i Tabacchi dove ho provato è : Impossibile eseguire la transazione(1506 – Il codice Fiscale non è abilitato ad usufruire dei servizi sulla rete CARTALIS) (5300).
      La carta funziona perfettamente ovunque per i pagamenti, per i prelievi, per le transazioni online e fino a Dicembre mai nessun problema di ricarica. Adesso si può ricaricare solo allo sportello dell’ Ufficio Postale.
      Dopo essermi recata ben 4 volte all’ufficio postale e aver parlato anche con il direttore di Filiale, mi confermano che i dati sono corretti, la carta non ha alcun problema, l’anagrafica ha tutti i dati corretti e non sanno neanche loro cosa succede!! Il tutto è un problema del pessimo Circuito CARTALIS su cui si appoggia Lottomaticard e Poste Italiane!!! Non sanno come risolvere!!!!! Chiamando il call center di Poste mi dicono di recarmi all’ Ufficio Postale! Solita incompetenza delle POSTE!!!!

    • Lisa ha detto:

      Ciao, qualcuno ha risolto il problema cambiando la carta?
      Grazie

      • Roberta De Simone ha detto:

        Ciao Anna, se riscontri ancora problemi ti consiglio di provare altre carte prepagate gratuite ed altrettanto funzionali. Due ottime carta sono la Hype la Tinaba che tra l’altro offrono anche dei bonus di benvenuto in denaro da 10 a 25 euro.

    • Roberta De Simone ha detto:

      Ciao Anna, se hai ancora problemi con la ricarica valuta anche di utilizzare una seconda carta prepagata. Ci sono la carta Hype e la Tinaba che regalano anche dei bonus di benvenuto ai nuovi clienti. Ti lascio i link dei siti ufficiali su cui puoi richiederle hype.it e tinaba.it

  2. Anna ha detto:

    Che è successo secondo te.. grazie mille un😘

    • Roberta De Simone ha detto:

      Ciao Anna, un piacere conoscerti!!
      Leggo che un altro ragazzo ha avuto lo stesso problema quindi a sto punto potrebbe essere legato a problemi dei server dei titolari della carta. Immagino che adesso tu abbia risolto giusto?

      • Massimo ha detto:

        Ho avuto lo stesso problema oggi con la Postepay, prima in un MacDonald (provato in diversi POS) e poi in un supermercato. Pensavo mi avessero fregato i soldi, così sono andato a controllare in un ATM delle poste ma era tutto ok.
        Domani provo a vedere se gli acquisti online sono possibili.

  3. Domenico ha detto:

    Non sono riuscito a caricare carta postepay di un amico, mi dice:transazione negate per problemi amministrativi (5300). Ho provato da più di un pos. Cosa può essere successo? Grazie.

    • Roberta De Simone ha detto:

      Potrebbe essere legato ad un blocco precauzionale legato alla tua carta e che a volte le carte fanno. Quindi in quel caso bisogna contattare il servizio clienti della propria carta. Ciao Domenico 🙂

    • Roberta De Simone ha detto:

      Ciao Domenico, sei riuscito a risolvere il problema? Volevo segnalarti due carte prepagate che potresti usare se riscontri ancora difficoltà a fare operazione con la tua carta. C’è tipo la carta Hype che è una prepagata con iban che regala fino a 25 euro di bonus ai nuovi clienti. Puoi richiederla dal loro sito ufficiale hype.it.

  4. pietro ha detto:

    Stesso problema anch’io da ormai 18 giorni , ogni volta che cerco di caricare la mia carta prepagata da un tabacchi mi viene negata con il solito messaggio transazione fallita per motivi amministrativo 5300, e anche se devo caricare io un altra carta non mia stessa cosa, per la ma carta postepay mi sono rivolto al numero verde e non hanno trovato nulla di anomalo, sono andato in un ufficio posta stessa cosa tutto ok non ci sono problemi , ho fatto una ricarica allo sportello della posta tutto bene, mi fa una ricarica della postepay della mia compagna verso la mia tutto ok, una mia amica mi fa una ricarica in un tabacchi tutto ok, quindi a questo punto credo che il problema sta nei mie dati quando passa per il circuito Cartalis imel spa che sarebbe il sevizio in gestione hai tabacchi, quindi ho provato a contattarli ma è impossibile parlare con una persona competente perchè ti rispondo sempre stranieri che non capisco oppure ti lasciamo un numero verde che non risulta attivo, la mia ultima speranza se non hai novità in merito, e andare dalla Madonna di Lourdes ..

  5. Anna ha detto:

    Pure io stesso problema con postpay. La postpay non si riesce a caricare dal tabaccaio ma in posta si Ho provato a usare documenti ( carta identità e cf) di mio padre e guarda caso dal tavlbaccaio riesco a caricare. Direi a questo punto che dipende da cartaria ime spa( gestore di Lottomatica.it) . Non ho ancora risolto

  6. Anna ha detto:

    Buongiorno no non ho risolto riesco a caricare solo in posta mi punti listino mi dà sempre la stessa cosa

  7. Stefano ha detto:

    Da gennaio non riesco più a caricare la post pay dal tabaccaio errore 5003 amministrativo penso sia legato al codice fiscale ma nessuno ti dà assistenza a questo punto la comodità di ricarica veloce non si può fare e lunghe file alle poste mi vede costretto cambiare carta qualcuno ha risolto il problema?

  8. Giuseppina ha detto:

    Buongiorno io lo stesso ,,in vari punti non mi ricaricano,,io ho presentato patente e neanche con quella,,dice che dovrei presentare altro documento di identità errore1507 (gentile cliente,il documento non può essere accettato per motivi amministrativi. Ti preghiamo di volerci fornire un differente documento di identità per consentire il corretto censimento anagrafico.) (5300)

  9. NATALIA ha detto:

    Ciao a Tutti,ho Postpay evolution, qualcuno avuto errore n.25 nel momento transazione?Dal 19.02 sono al telefono co Bancoposta,Nulla ancora.grazie

  10. Ketty ha detto:

    Buongiorno, di seguito ti faccio presente l’errore che mi dà facendo una ricarica Postepay in un circuito Lis:
    Errore 1506- 5300 il tuo codice fiscale non è abilitato su carta Lis , non è possibile usufruire del servizio di ricarica nei nostri punti vendita convenzionati.
    Grazie se mi risponderà. Saluti.

    • Roberta De Simone ha detto:

      Ciao Ketty, se hai ancora problemi con la ricarica valuta anche di utilizzare una seconda carta prepagata. Ci sono la carta Hype e la Tinaba che regalano anche dei bonus di benvenuto ai nuovi clienti. Ti lascio i link dei siti ufficiali su cui puoi richiederle hype.it e tinaba.it

  11. Miralys ha detto:

    Anche io ho lo stesso problema di errore 5300 dal tabaccaio, ma vi faccio presente che dipende dal codice fiscale che presentiamo al momento della ricarica. Infatti se faccio l’operazione usando i documenti di un altro, nel mio caso mio padre, la ricarica si fa senza problemi. Quindi cambiare carta non serve perchè al momento dell’operazione comparirà lo stesso messaggio di errore. Il problema è solo LIS, la postepay funziona correttamente e anche in posta confermano che tutto è regolare.

  12. Mattia ha detto:

    A parte il postepay, ma anche Hype ha i suoi problemi. Mentre svolgo il pagamento in alcuni siti per acquisti banali, mi rifiuta la transazione. Ne ho riprovate tante volte ma nessun riscontro. Ho controllato sull’app, è tutto corretto, i soldi ci sono, funziona e anche i pagamenti sono attivi, non c’è una spiegazione logica sul perché Hype si comporti così nemmeno i FAQ. Ne ho riprovate altre ancora ma rifiuta lo stesso nonostante i dati, i soldi e funzionamenti corretti nell’app. Quindi non c’è trasparenza fiducia in Hype, mi sento più sicuro con Revolut che non mi ha dato problemi, altro che Hype.

  13. Pino ha detto:

    Buongiorno dal 1 gennaio 2021 ad oggi 7 maggio 2021 non mi fa caricare la postepay mia ne di un altra persona dal tabaccaio con motivazione problema amministrativo.
    Il tabaccaio ha chiamto il loro servizio clienti del circuito lottomatica e gli hanno detto che il mio codice fiscale risulta bloccato.
    Alla posta posso ricaricare tranquillamente sia dal bancomat con un altro bancomat che in contanti allo sportello…
    Ho fatto controllare il codice fiscale e la carta e per loro risulta tutto ok…
    Che stanno combinando con il circuito delle tabaccherie??
    Sapete niente?

  14. Emanuele ha detto:

    Prepagata Caricata da CC, effettuato acquisto su Internet, scalati i soldi da prepagata e successivo messaggio da BPER “Transazione Negata”.
    Come fare per riavere i soldi?

  15. Giuseppe ha detto:

    Allora dopo che ho contattato via email lispay per il problema “5300” mi hanno risposto così :
    con riferimento alla Sua comunicazione ricevuta da LIS Pay S.p.A. in data 28/06/2021, alla quale è stato assegnato il protocollo reclamo L00258/2021, siamo spiacenti di doverLe confermare che non è possibile usufruire del servizio di ricarica PostePay presso i nostri punti di vendita convenzionati, abilitati al servizio, a seguito di esito negativo derivante da attività di controllo per finalità di adeguata verifica e identificazione necessarie ai fini dell’adempimento alla normativa pro tempore vigente (d.lgs 231/07). Specifichiamo che ciò non è riconducibile ad eventuali iscrizioni in banche dati e né comporta segnalazione alcuna. Il medesimo servizio continuerà ad essere disponibile presso gli uffici di Poste Italiane S.p.A.

    La informiamo, comunque, che potrà continuare ad usufruire degli altri servizi disponibili presso i nostri punti di vendita convenzionati, quali: pagamenti di utenze, bollettini MAV, bollettini postali a lettura automatica (896), abbonamenti, multe/sanzioni, tributi, avvisi pagoPA, bolli auto, contributi previdenziali o simili, ticket sanitari o di trasporto.

    In ultimo, La invitiamo a prendere visione dei Fogli Informativi, comprensivi delle caratteristiche e rischi tipici del servizio, delle condizioni economiche e metodi di pagamento accettati e della sintesi delle principali condizioni che regolano il servizio, relativi ai servizi di pagamento di LIS Pay S.p.A., disponibili presso i punti di vendita convenzionati e nella sezione Trasparenza del sito http://www.lispay.it – Area Pagamenti e Servizio al cittadino.

    Specifichiamo, infatti, che uno dei principali rischi del Servizi, come indicato sugli stessi, è la mancata esecuzione dell’operazione, anche in conseguenza di eventuali esiti negativi derivanti da attività di controllo per finalità di adeguata verifica e identificazione necessarie ai fini dell’adempimento alla normativa pro tempore vigente.
    Detto questo vorrei sapere più informazioni su altre carte prepagate da usare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.