Come funzionano le carte di credito?

come funzionano le carte di credito

Hai appena aperto un conto corrente con annessa carta di credito? Vuoi utilizzarla per effettuare, in tutta sicurezza, acquisti online e in negozi fisici? Ma se non sai come funzionano le carte di credito tutto sembra diventare più complesso.

Non preoccuparti. Sono qui proprio per risolvere ogni tuo dubbio sull’argomento.

In questo articolo, infatti, voglio spiegarti il funzionamento delle carte di credito, quali sono le operazioni più convenienti che puoi fare (e quelle meno vantaggiose) e in che modo si differenziano dalle carte prepagate.

Il funzionamento della carte di credito

Parti dal presupposto che, a differenza della carta prepagata, la carta di credito funziona quasi come un prestito.

Infatti mentre con la prepagata utilizzi solo i soldi che carichi direttamente sulla carta,  con la carta di credito il meccanismo è diverso:

1) la banca ti da la carta con un massimale di spesa mensile.

2) Usi quel massimale a prescindere dal saldo del tuo conto corrente e senza ricaricarci nulla dentro.

3) Quando devi pagare nei negozi basta mostrare il documento e fare la tua firma

4) Per prelevare devi usare il pin (ma non ti conviene assolutamente, tra poco scoprirai perché)

5) Per pagare on line poi, ogni carta ha il suo sistema.

Esempi sull’utilizzo di una carta di credito

Per comprendere al meglio come funzionano le carte di credito, voglio aiutarti facendoti un esempio.

Immagina di avere una carta di credito con massimale, o plafond, di 1.000 euro al mese e nessun soldo sul conto.

A prescindere dal saldo, potrai utilizzare la carta tranquillamente senza incorrere in problemi.

Le spese che fai ti vengono addebitate il mese successivo, in genere il quindicesimo  giorno del mese.

È importante, quindi, che i soldi tu li abbia a disposizione il giorno dell’addebito e non quando usi la carta.

Come richiedere la carta di credito

Per richiedere la carta di credito la banca ti chiederà delle garanzie perché, se tu la utilizzi e non hai i soldi, questi soldini ce li rimette la banca.

Chiaramente, in seconda battuta, avrà problemi anche il cliente perché, in mancanza di disponibilità per pagare le spese della carta, si viene iscritti nel registro dei cattivi pagatori, noto come Centrale d’Allarme Interbancaria (CAI).

Quali garanzie chiede la banca per avere una carta di credito?

Gli elementi che vengono presi in esame per concederti una carta di credito sono prevalentemente il reddito.

Poi in seconda battuta il tuo patrimonio e la storicità del tuo conto.

Quando è meglio utilizzare la carta di credito rispetto alla prepagata

La carta di credito è comoda da utilizzare perché non devi ricaricarla di volta in volta come una carta prepagata.

Quindi risparmi tempo ed anche denaro perché spesso le carte prepagate hanno delle commissioni sulla ricarica.

Inoltre per fare il pagamento ti basta mostrare il tuo documento e firmare, senza necessità di inserire un pin come avviene per il bancomat, la carta prepagata o carta con IBAN.

Ma non dimenticare che la carta di credito comporta più rischi.

Rischi carta di Credito 

La carta di credito però, come ho già spiegato in questa guida , comporta dei rischi maggiori perché se ti rubano la carta il malintenzionato ha più facilità nell’usarla.

Inoltre, se la carta viene clonata, possono prenderti i soldi fino al massimale che tu hai concordato, anche se non hai i soldi sul conto.

La società che ha emesso la carta poi ti restituisce i soldi in caso di furto o clonazione ma è difficile che tu riceva i soldi in caso di phishing.

Il motivo è perché con il phishing il cliente che ha fornito, seppur involontariamente, i suoi dati a dei malintenzionati.

Cosa puoi fare con la carta di credito che non puoi fare con la prepagata?

acquisti carta di credito

Noleggiare un auto:

Quando noleggi un auto non vengono accettate prepagate perché se fai un danno alla macchina, il noleggiatore ha la possibilità di prenderti delle somme a garanzia.

Invece con la prepagata chi noleggia una macchina non ha la garanzia di poter prelevare dalla tua carta in caso di controversie.

Domiciliare le utenze (pratica sconsigliata):

Spesso le società di telefonia chiedono di domiciliare le proprie bollette sulla carta di credito.

Incentivano questa pratica perché con l’addebito sulla carta di credito hai meno controllo.

In sostanza mentre sul conto basta andare in banca e revocare un utenza, con la carta di credito non è così semplice.

Per revocare una domiciliazione sulla carta di credito spesso devi rivolgerti direttamente alla società fornitrice del servizio e addirittura, a volte, anche se revochi la carta continuano ad arrivare gli addebiti.

Quindi va bene fare la carta di credito per noleggiare un’auto ma evita, se puoi, di fare la carta di credito per acquistare,ad esempio, il telefonino e appoggiare l’addebito delle rate lì.

Altre risorse utili in tema di carte di credito e carte prepagate

Abbiamo già affrontato in diverse occasioni le tematiche legate a carte di credito e prepagate.

Se vuoi approfondire questo argomento ti segnalo le seguenti guide che ho preparato per te: