Collegare una carta prepagata a PayPal: come fare

Vuoi collegare la tua carta prepagata con iban, o senza iban, a Paypal (ad esempio una PostePay) ma non sai come fare?

Non preoccuparti. Si tratta di un’operazione facilissima e sto per spiegarti quali sono i semplici passaggi che ti basta compiere.

Come collegare una carta al conto PayPal se sei un utente privato

Su Paypal è possibile registrarsi come utenti privati oppure con un profilo business.

Quest’ultimo caso interessa a chi deve ricevere pagamenti continuativi come i titolati di un ecommerce, ad esempio.

Se non è questo il tuo caso ed usi PayPal per uso privato ecco cosa devi far per collegare la tua carta prepagata al conto:

A questo punto, nel giro di un paio di giorni, PayPal fare un accredito momentaneo sulla tua carta, equivalente a qualche centesimo.

Controlla sull’estratto conto della carta se hai ricevuto l’accredito perché, per collegare la prepagata, PayPal ti chiederà di indicare l’importo esatto dell’accredito stesso.

Eseguita quest’ultima operazione hai correttamente collegato la PostePay o qualsiasi altra carta a PayPal.

Cosa fare per collegare una carta a PayPal con un profilo business

La procedura per collegare la carta se hai un account PayPal business è identico a quello da seguire per un conto privato.

L’unica differenza risiede nella necessità di compilare un questionario dove indicare tutti i dati dell’attività di cui sei titolare, come la partita iva ad esempio.

Perché è utile collegare PayPal alla carta prepagata?

Ma perché dovresti collegare la tua carta a PayPal? Per una questione di comodità.

La maggior parte dei siti internet infatti (a parte Amazon che accetta solo pagamenti tramite la carta prepagata di Paypal)) accetta PayPal come metodo di pagamento.

Inoltre tieni conto che PayPal offre un’elevata tutela a favore dei clienti che effettuano acquisti.

Se, ad esempio, dovessi avere problemi con un venditore  potrai direttamente contattare PayPal che, qualora tu avessi ragione, con elevate probabilità ti accrediterà nuovamente i soldi sulla carta.

Pagare con PayPal, a differenza di quanto si pensi, è addirittura più sicuro del pagamento con contrassegno.

Si perché tramite il contrassegno consegni i soldi al venditore ed in caso di problematiche dovrai contattare direttamente il venditore.

Utilizzando PayPal sarà quest’ultimo a fare da tramite e con molta probabilità otterrai il rimborso del tuo denaro.

Ti ricordo che puoi collegare a Paypal sia una carta con iban che una prepagata senza iban.

Lo sai che con PayPal puoi collegare anche il conto corrente?

Non tutti sanno che con PayPal  è possibile anche collegare il conto corrente tramite la stessa procedura che vale per le prepagate.

Collegare il conto corrente risulta essere più comodo perché, al contrario della carta, non devi ricaricarlo ogni volta.

Tuttavia bisogna fare attenzione ai tentativi di phishing.

Rischio clonazione della carta prepagata nel collegare PayPal

Per ridurre al minimo il rischio che possano clonarti la carta collegata a PayPal fai molta attenzione alle mail fasulle inviate da malintenzionati, che vogliono carpire i dati di accesso del tuo conto.

Il nostro consiglio è di fare molta attenzione alle mail che portano la dicitura di PayPal e che invitano a cliccare perché ci sono problemi sulla sicurezza o perché sono arrivati dei soldi da qualcuno.

Quando arrivano mail di PayPal evita di cliccare sul sito o comunque esamina bene la mail da cui ti è arrivato l’avviso.

Questi sono veri e propri tentativi di phishing, quindi fai molta attenzione.

Nel caso estremamente remoto in cui la rete di sicurezza di PayPal dovesse subire attacchi informatici, sarà Paypal stesso a rimborsarti i soldi.

Quali sono le carte prepagate più sicure?

Se vuoi conoscere le prepagate più sicure, convenienti ed affidabili consulta la nostra classifica delle migliori carte prepagate.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
Torna su