Come avviene la quotazione in borsa di una società

Come avviene la quotazione in borsa di una società
Ultima modifica Novembre 22, 2021

Stai per scoprire quali sono i passi da seguire per quotare in borsa una società. Cercherò di semplificare al massimo tutti i concetti, così da renderli chiari e immediati.

La prima cosa che una società deve fare per quotarsi in borsa è avere determinati requisiti di economici e patrimoniali, in modo da poter vantare peculiarità in grado di attirare lo sguardo degli investitori e convincerli della bontà dell’azienda.

Il secondo passo è poi rappresentato dalla pubblicazione di un prospetto informativo. Si tratta di un passaggio estremamente importante. Il motivo è da ricercare nel fatto che proprio al suo interno sono riepilogati i dati che più di tutti potranno persuadere o meno gli investitori a puntare su quella società. Infatti, proprio grazie a questo documento, gli investitori possono farsi un’idea, più o meno esauriente, relativa non solo alla solidità della società, ma anche alle sue prospettive in in un arco temporale di medio o lungo termine.

Compiuti questi due passaggi, la società può scegliere tra due modalità di collocamento delle proprie azioni sul mercato azionario:

  • indire un’offerta pubblica di acquisto (OPA) al fine di poter vendere i propri titoli al pubblico utilizzando una società specializzata in questo genere di operazioni;
  • optare per la quotazione diretta. Una scelta, la seconda, tale da comportare vantaggi di non poco conto in quanto elimina la presenza di intermediari.

Il prezzo di collocamento iniziale è quello che sancisce il debutto ufficiale di un titolo azionario in borsa. Occorre però sottolineare che ad essere indicato in questo primo momento non è un prezzo univoco. Anzi, la quotazione iniziale viene stabilita all’interno di una forchetta, ovvero di un intervallo in cui sono indicati prezzo minimo e massimo. Saranno proprio gli investitori a decidere quale sia il termine di riferimento, tramite le prenotazioni pervenute sull’azione al debutto.

INDICE
  1. Quali sono i requisiti per l’ammissione in borsa di una società?
  2. E’ possibile uscire dalla borsa?
  3. Come investire sulle azioni di una società appena quotata

Quali sono i requisiti per l’ammissione in borsa di una società?

requisiti quotazione borsa

Se abbiamo visto sinora l’iter procedurale che le società devono seguire al fine di potersi quotare sui mercati azionari, occorre anche andare ad esaminare un’altra questione della massima importanza. Stiamo parlando dei requisiti per quotarsi in borsa.

In particolare, al fine di potersi quotare sul mercato principale, occorre soddisfare non solo quelli societari, ma anche i requisiti collegati alle azioni. Per quanto riguarda le società, le condizioni da soddisfare sono le seguenti:

  • l’aver dato luogo a ricavi (gli utili non sono necessari in questa fase);
  • l’aver pubblicato e depositato i bilanci relativi agli ultimi tre esercizi.

L’ultimo di essi, in particolare, deve essere stato oggetto di revisione contabile.

Nel caso delle azioni, invece, devono essere considerati i seguenti fattori:

  • la libera trasferibilità delle azioni emesse;
  • l’obbligo di trasformare in flottante una quota pari almeno ad un quarto del capitale, ovvero in titoli azionari i quali possono essere trattati sulle piazze azionarie;
  • l’adozione di una gestione accentrata delle azioni tale da essere dematerializzata.

Occorre anche sottolineare come sinora abbiamo in pratica fatto riferimento alle aziende più grandi, quelle destinate a fare rumore all’atto della loro entrata in borsa. A optare per questa scelta, però, ce ne sono altre più piccole, le quali in Italia entrano a far parte del cosiddetto mercato STAR.

In questo caso, i requisiti da soddisfare sono ancora più stringenti, in quanto gli enti preposti alla vigilanza dei mercati finanziari (in Italia è la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ad assolvere questa funzione) sono solite chiedere maggiori garanzie nel preciso intento di evitare che i risparmiatori possano essere danneggiati.

E’ possibile uscire dalla borsa?

delisting borsa

Se è scontata la possibilità di entrare in borsa, occorre infine ricordare che non sono poche le società le quali, ad un certo punto, hanno deciso di fuoriuscirne. Nell’articolo sul perché le aziende si quotano in borsa ti ho spiegato principalmente i vantaggi di questa operazione che, tuttavia, può non andare per il verso giusto.

Il processo che prelude a questo abbandono dei mercati azionari si chiama delisting e a ricorrervi sono solitamente aziende le quali non hanno tratto grande ritorno dalla quotazione, i cui titoli sono poco contrattati e il cui flottante sia insufficiente.

Anche in questo caso si può ricorrere all’OPA, la quale sancisce l’obbligo per la società di riacquistare i titoli degli azionisti che intendano aderirvi. Proprio questo genere di operazioni, però, ha in passato destato non poche critiche da parte di molti osservatori. In alcuni casi, infatti, l’offerta formulata dalla proprietà si è rivelata estremamente bassa, alla luce degli eventi successivi.

Basti in effetti pensare a quanto accaduto nel 2003, quando Ifil, l’azionista di riferimento di Rinascente, avanzò un’offerta pari a 1,77 miliardi di euro agli azionisti di minoranza al fine di riacquistarne i titoli. Nell’arco di appena un biennio, però, la stessa Ifil riuscì a rivendere alcune parti della Rinascente a 3,55 miliardi di euro. Tanto da spingere l’Economist a criticare quanto avvenuto e, in particolare, il fatto che il prospetto ideato in occasione del delisting non avesse fatto alcun accenno alla successiva cessione.

In altre occasioni, il delisting viene invece deciso dalle autorità di regolamentazione delle attività finanziarie. In questi casi si tratta in pratica di una vera e propria sanzione la quale punta a colpire i titoli giudicati non più conformi ai severi standard cui devono attenersi le aziende quotate.

Come investire sulle azioni di una società appena quotata

Se vuoi investire in azioni di una società appena quotata ti suggerisco di leggere la mia guida su come comprare IPO e l’articolo dedicato a degli studi scientifici inerenti alla quotazioni in borsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.