Perché le aziende si quotano in borsa?

Perché le aziende si quotano in borsa?
Ultima modifica Novembre 18, 2021

La concorrenza di mercato, in termini qualitativi e quantitativi, oggi è molto forte e impone alle aziende piani strategici efficaci per la completa affermazione nel settore di interesse. La proposta di beni e servizi di alto profilo va benissimo per conquistare la fiducia dei consumatori, tuttavia per un’azienda esistono anche altre strade importanti da seguire per aumentare i profitti e migliorare la propria immagine.

Negli ultimi anni sono sempre di più le imprese che intraprendono la via della quotazione in Borsa, in quanto una simile strategia presenta diversi e indiscussi vantaggi.

INDICE
  1. Perché le aziende si quotano in Borsa?
  2. Quotazione in Borsa delle aziende: una serie di vantaggi
  3. Aziende quotate in Borsa: la collaborazione tra Borsa Italiana e Confindustria
  4. Si guadagna ad investire in aziende che si quotano in borsa

Perché le aziende si quotano in Borsa?

quotazione in borsa

La Borsa è un mezzo rivolto all’ottenimento di più risorse finanziarie, molto utili per realizzare investimenti e progetti di grande spessore. Tradotto in parole ancora più semplici, la Borsa è uno strumento per ottenere liquidità (soldi) in cambio della vendita di un pezzetto dell’azienda, ovvero le azioni.

Un mezzo essenziale che oggi un’azienda non può ignorare per raggiungere dei traguardi importanti e per farsi conoscere a livello nazionale e internazionale. In Italia, anche se oggi diverse imprese sono già quotate in Borsa, non siamo tuttavia a livello di altri Paesi europei. Anzi, è possibile affermare che siamo più di un passo indietro.

Secondo autorevoli studi di settore infatti le aziende quotate in Borsa si caratterizzano per alti livelli di sviluppo che le quotazioni contribuiscono a conservare nel tempo, un dato facilmente riscontrabile nella crescita del fatturato aziendale. Inoltre, con l’accesso nel mercato azionario, le aziende aumentano gli investimenti in maniera piuttosto significativa: in questa direzione è sufficiente ricordare che il tasso relativo agli investimenti passa dal 15% pre-quotazione al 23% negli anni seguenti.

Dati molto significativi che da soli bastano a giustificare la quotazione in Borsa delle aziende, di ogni dimensione e fatturato. Sì, perché il fatturato di un’impresa non è affatto un ostacolo per il debutto in Borsa. Le cose più importanti sono sicuramente l’affidabilità, la credibilità della strategia di impresa e il supporto di eccellenti progetti imprenditoriali. Fattori determinanti per stimolare gli investimenti e lanciare un’azienda verso nuovi e fruttuosi lungimiranti orizzonti futuri.

Quotazione in Borsa delle aziende: una serie di vantaggi

Da quanto visto finora, quindi i mercati azionari permettono alle imprese di qualunque dimensione e fatturato la raccolta di risorse finanziarie importanti per facilitarne il rafforzamento della competitività e la crescita a livello nazionale e internazionale. La quotazione in Borsa costituisce un’ottima opportunità in fatto di visibilità, una certa autorevolezza sui mercati, maggiori ambizioni e rappresenta uno strumento fortemente attrattivo per nuovi talenti.

Di fatto, per un’azienda la quotazione in Borsa sostanzialmente porta diversi vantaggi:

  • la quotazione consente la raccolta delle risorse diversificando le fonti di finanziamento per favorire la crescita aziendale, aumentare la competitività in un panorama sempre più globale e per migliorare la struttura del capitale;
  • rappresenta un vero e proprio ottimo biglietto da visita perché quando un’azienda si assoggetta spontaneamente alla regolamentazione e agli elementi di trasparenza ne guadagna in termine di immagine e credibilità nazionale e internazionale;
  • quotarsi in Borsa per un’azienda significa anche favorire l’ingresso nel capitale di investitori internazionali e istituzionali;
  • la quotazione dà la possibilità agli azionisti di liquidare in parte o tutto l’investimento;
  • garantisce all’azienda quotata maggiore prestigio, in modo tale da favorire il richiamo di qualificate risorse.

Una serie di vantaggi che non sono in discussione, dei quali ciascuna azienda può fruire con l’accesso in Borsa. Naturalmente tutti benefit dei quali beneficiare con le opportune strategie e senza mai sottovalutare i fattori di rischio. Se vuoi ulteriormente approfondire questa tematiche, dai un’occhiata alla mia guida dedicata a come avviene una quotazione in borsa.

Aziende quotate in Borsa: la collaborazione tra Borsa Italiana e Confindustria

Confindustria e Borsa Italiana, da tempo collaborano fattivamente per trasmettere la cultura finanziaria, nella ferma convinzione che la Borsa sia un fattore essenziale per le aziende e che le imprese nostrane con l’uso di questo strumento possano fare un vero e proprio salto di qualità in termini di competitività nel campo di riferimento.

Per incentivare la quotazione delle aziende italiane in Borsa, Assolombarda e Borsa Italiana hanno infatti messo a disposizione dei loro esperti con lo scopo principale di:

  • dare un corretta informazione agli associati sulle grandi possibilità garantite dalla quotazione in Borsa;
  • favorire gli incontri con gli azionisti di imprese quotate;
  • fare dei preliminari e mirati studi di fattibilità della quotazione, con l’individuazione delle aree principali sulle quali intervenire in base alle aziende da quotare;
  • favorire gli incontri con degli specialisti nelle quotazioni e favorire incontri pre-quotazione sia a Milano che a Londra con gli investitori.

Come vedi tutte precise azioni rivolte alla diffusione della cultura finanziaria e a stimolare le aziende del nostro Paese, una maniera opportuna per incentivare la loro quotazione in Borsa. Una serie di utili informazioni e incontri rivolti soprattutto a illustrare i reali vantaggi di uno strumento simile e a ridurre la distanza in fatto di competitività con le aziende di altri Paesi europei.

Un gap non facilmente colmabile nel giro di breve tempo, ma una distanza che è possibile accorciare con l’impegno costante di tutte le parti coinvolte.

Si guadagna ad investire in aziende che si quotano in borsa

investire-in-ipo

Se vuoi ulteriormente approfondire questa tematica ti invito a leggere il mio articolo dedicato alla quotazione in borsa della aziende, dove ho parlato anche dei vantaggi dell’investire nelle IPO (leggi il mio articolo sul significato dell’acronimo IPO, se vuoi saperne di più). In questa guida troverai anche dei consigli utili per comprendere come fare investimenti in modo profittevole sulle aziende appena quotate.

Ti segnalo anche l’articolo come comprare IPO, dove ti spiego effettivamente come investire in azioni in fase di IPO anche se non sei un grande investitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.