Cambiare banca e chiudere il conto: ecco come fare

Cambiare banca e chiudere il conto: ecco come fare
Ultima modifica Febbraio 22, 2022

Cambiare banca, spesso, si rivela essere un’ottima decisione perché è possibile trovare un conto corrente più conveniente di quello attualmente attivo.

Inoltre considera anche che, negli ultimi anni, le procedure che ti permettono di cambiare banca sono stata semplificate e soprattutto si tratta di un’operazione che non ti costa nulla!

Fatte le dovute premesse, entriamo nel vivo del tema di questa guida e scopriamo come cambiare conto corrente.

INDICE
  1. La procedura per il cambio banca
  2. Costi e le tempistiche necessarie per chiudere un conto
  3. Come scegliere la nuova banca
  4. Possibili problematiche del cambio banca
  5. Quando conviene cambiare conto corrente?
  6. Conto Sella di Banca Sella
  7. Selfyconto di Banca Mediolanum
  8. Conto Enel X Pay

La procedura per il cambio banca

Prima di decidere di compiere questo passo, è molto importante che analizzi i vantaggi e gli svantaggi che potrebbero generarsi dalla scelta di un cambiamento.

Non esiste la migliore banca in assoluto ma dovrai capire, in base alle tue esigenze, qual è la migliore per te.

In questa ricerca, internet è un valido supporto che ti aiuta a effettuare delle ricerche approfondite sull’affidabilità e la solidità della nuova banca alla quale vuoi affidare i tuoi risparmi.

Quando arriva il momento del passaggio al nuovo istituto bancario è importante sapere che non devi avere delle operazioni bancarie sul precedente conto.

Naturalmente, non devi lasciare nessuno scoperto, ma il conto deve essere necessariamente portato a zero. Per quanto riguarda, invece, i bonifici permanenti devi provvedere alla loro sospensione per poi attivarli, nuovamente, sul nuovo conto corrente aperto.

Discorso diverso, invece, nel caso dei conti deposito.

È importante sapere che essi non possono essere trasferiti, nell’immediato, da una banca all’altra ma devi scegliere se conviene di più chiuderli.

Alcune banche chiedono un pagamento, invece, per ogni titolo trasferibile (l’intero dossier dei titoli si può trasferire utilizzando solamente un modulo).

Una delle procedure che può essere leggermente più lenta, invece, è il trasferimento dei fondi comuni.

Fin qui tutto semplice e veloce. Potresti riscontrare qualche piccolo problema nel caso tu abbia un mutuo. Puoi, ovviamente, fare richiesta di trasferimento verso la nuova banca e, per il primo step, servono circa otto giorni.

In questo periodo, la nuova banca deve comunicarti se accetta la richiesta di trasferimento, dichiarando anche la data precisa per il passaggio.

Per cambiare banca potrai praticamente seguire tre strade:

  • recarti presso la tua vecchia banca, facendoti rilasciare una copia della richiesta di estinzione del conto corrente;
  • inviare una raccomandata con la tua richiesta di estinzione del conto;
  • usufruire della portabilità del conto che trasferisce di sana pianta tutto il conto corrente in un intervallo temporale massimo di 12 giorni ( a volte la tua vecchia banca più impiegare più tempo ma, in questo caso, provvederà ad avvisarti).

Costi e le tempistiche necessarie per chiudere un conto

Chiudere un vecchio conto non prevede, per il cliente, alcun costo.

Questa regola è stata determinata dal Decreto Bersani 223/2006 sulla libera concorrenza.

Il tuo vecchio istituto bancario, però, ha la facoltà di trattenere le spese relative alla gestione del tuo conto fino all’attimo in cui questo viene definitivamente chiuso.

Queste spese vengono trattenute dal contante prelevato e riguardano il canone, possibili passivi, interessi e imposta di bollo.

Per quanto riguarda, invece, le tempistiche necessarie per l’effettivo trasferimento del conto corrente, i tempi sono variabili e arrivano a un massimo di dodici giorni lavorativi (da quando provvederai a consegnare tutti i moduli e le documentazioni necessarie).

Sicuramente, sembra un tempo molto lungo ma devi tenere in considerazione che le tempistiche dipendono molto dal numero di servizi che devi disattivare.

Ad esempio, se possiedi delle carte di credito o dei titoli, la procedura richiederà qualche giorno in più rispetto ai casi in cui si possiede, semplicemente, un conto corrente con un bancomat.

Come scegliere la nuova banca

conti convenienti per cambiare banca

Nel mercato finanziario esistono tantissimi istituti bancari. In caso di scelta di cambiamento, decidere a quale banca affidarsi non è sicuramente facile.

Ad oggi esistono tantissime offerte di conti correnti convenienti e banche che offrono regali e promozioni ai nuovi clienti.

Molti dei conti online sono gratuiti, soprattutto se sono rivolti ai giorni.

In ogni caso, il consiglio è quello di fare una ricerca, prendere una decisione e aprire il nuovo conto prima di chiudere il precedente.

Per quanto riguarda il costo, per farti un’idea più chiara, puoi consultare l’indicatore Sintetico di Costo (ISC). Inoltre, la banca deve, per legge, fornirti tutti i dettagli utili a chiariti le idee, con la massima trasparenza.

Nei siti ufficiali delle varie banche online trovi tutte le informazioni ed i fogli informativi per assumere la tua decisione con estrema calma e lucidità.

Effettuata la scelta, il primo passo è la compilazione di documenti relativi al conto precedente (ad esempio, l’esistenza di prestiti, i dati relativi alle carte di credito, il trasferimento dei titoli, ed altri documentazioni riguardanti la vecchia banca).

Importante è non dimenticare di collegare le utenze al nuovo conto corrente. Non eseguire questo passaggio potrebbe creare problematiche con i servizi o, addirittura, delle interruzioni. Per effettuare questo passaggio occorre compilare un preciso modulo (SEPA Direct Debit).

Nella quasi totalità dei casi occorre anche comunicare ai fornitori dei servizi il cambio di banca e l’apertura di un nuovo conto.

La tua nuova banca, inoltre, dovrà conoscere le tue vecchie coordinate bancarie e si occuperà della procedura.

Il nuovo istituto ti chiederà di compilare dei documenti specifici per effettuare il cambiamento.

Questi, principalmente, sono due.

Il primo è la lettera di richiesta di cambiamento di banca, (precisamente la chiusura del conto corrente bancario precedente) che devi compilare sincerandoti di non effettuare alcun errore.

Si consiglia di contattare la vecchia banca e chiedere un elenco dei servizi rimasti attivi sul conto corrente.

Inviata la richiesta, il trasferimento impiega circa 15 giorni per essere effettivo e non prevede alcuna spesa.

Nel caso in cui la tua procedura subisca dei ritardi, hai diritto a un indennizzo (in questo caso la banca subisce delle sanzioni).

L’altro importante documento che devi compilare è la comunicazione del cambio banca.

Questo modulo serve a comunicare il cambiamento dei riferimenti del conto corrente che riguardano le domande di addebito (ad esempio lo stipendio).

Possibili problematiche del cambio banca

Abbiamo preannunciato che cambiare banca è semplice ma alcune situazioni possono semplicemente rallentare tutto il processo.

Tra queste dobbiamo annoverare le utenze domiciliate, note anche come SDD.

In questo caso esistono delle utenze, permettetemi il termine, di serie A e di serie B.

Le prime sono grandi società che pagano le banche per facilitare al massimo il trasferimento delle utenze, nel caso di cambio del conto corrente.

Per quelle di serie B, invece, dovrai essere tu ad inviare una raccomandata alla società per cui hai attivato l’utenza al fine di comunicare che le tue coordinate bancarie stanno per cambiare.

Per conoscere quali utenze verranno trasferite in automatico sul nuovo conto basta utilizzare la portabilità. La nuova banca, nel giro di qualche giorno, ti comunicherà quali utenze potranno essere trasferite automaticamente e quali no.

Attenzione agli assegni

Una cosa molto importante da tenere a mente è che quando chiudi un conto per cambiare banca non devi avere assegni in circolazione, cioè non ancora pagati.

Soprattutto evita di emettere assegni senza data perché così facendo rischi l’iscrizione al CAI per sei mesi, ovvero non potrai utilizzare gli assegni in quel periodo di tempo ed avrai problemi anche se hai intenzione di richiedere un prestito.

Di fatto, se chiudi il conto ed hai in circolazione un assegno senza data, la persona a cui hai emesso l’assegno non potrà incassare nulla, proprio perché il conto non esiste più.

Come funziona con le carte di credito

Se hai una carta di credito attiva con la vecchia banca dovrai attendere le tempistiche necessarie per addebito delle spese che hai effettuato il mese prima. Ad esempio, se chiudi il conto a marzo dovrai aspettare metà aprile per l’addebito delle spese del mese precedente.

Non avrai nessun problema con le carte prepagate.

Investimenti e titoli

Se hai degli investimenti attivi sulla vecchia banca, come titoli o azioni, puoi richiederne il trasferimento alla banca nuova. Questa operazione include tutti gli investimenti che rientrano nel cosiddetto risparmio amministrato come azionietf ed obbligazioni.

Discorso diverso va fatto per i fondi comuni d’investimento. In quel caso la nuova banca ti indicherà quali sarà possibile trasferire e quali no. Questi ultimi dovrai provvedere ad estinguerli contattando la vecchia banca.

Quando conviene cambiare conto corrente?

Dopo aver visto quali sono i passaggi che devi affrontare per scegliere la nuova banca e come valutare in modo corretto la scelta del nuovo istituto, vediamo adesso quali sono i casi in cui conviene effettuare questo passo.

Il primo aspetto da analizzare è quello legato al servizio, infatti le banche non hanno tutte le stesse caratteristiche.

Se la tua attuale banca utilizza ancora degli antichi schemi di servizio che ti costringono a perdere ore e ore delle tue giornate anche solo per effettuare semplici e comuni operazioni come la richiesta dell’estratto conto, cambiare banca, in questo caso, è una scelta molto vantaggiosa e saggia.

Infatti, potresti optare per dei moderni e innovativi conti correnti online che ti permetteranno di gestire quasi tutte le operazioni comodamente da casa anche da dispositivi mobile.

Un altro aspetto di cui tenere conto è l’analisi e la valutazione delle offerte che ti vengono proposte da nuove banche.

Compararle con l’offerta del tuo attuale istituto ti consentirà di poter capire quale sia la giusta scelta per il tuo conto.

I dati da prendere in considerazione sono: costi di servizio, eventuali costi fissi se non sostenuti dalla banca stessa (ad esempio, bolli governativi o tasse), costi relativi alle operazioni online o da sportello, la possibilità di prelevare in tutte le banche nazionali o internazionali in modo gratuito o a pagamento, la disponibilità con il conto di carte di credito o carte prepagate e relativi costi.

Quindi, come hai potuto constatare, quando decidi di cambiare banca devi attenzionare diversi dettagli e porti diverse domande.

Chiarirti tutti i dubbi e trovare le giuste risposte ti permetterà di capire, in modo certo, se la tua attuale banca è ancora la più vantaggiosa e conveniente o se è meglio cambiare.

Ora che sai quali sono i casi in cui conviene cambiare un conto corrente potrebbe tornarti utile conoscere alcuni conti online davvero funzionali e convenienti, attivabili in pochi minuti.

Conto Sella di Banca Sella

conto sella in promozione

Il conto Sella è il conto online perfetto per chi vuole gestire le sue finanze tramite una pratica app mobile o da pc col servizio di internet banking.

Puoi richiedere carte di debito e di credito oltre che monitorare anche i tuoi conti aperti presso altre banche, sempre dall’app del conto Sello.

Sono disponibili 2 piani:

il conto Sella Start;

il conto Sella Premium.

Per entrambi, il canone è gratuito per i primi 3 mesi, i bonifici online sono gratis e illimitati e la carta prepagata è gratis.

SITO UFFICIALE DEL CONTO SELLA

ISTITUTO BANCARIO

Gruppo Banca Sella

COSTI DI ATTIVAZIONE

Attivazione online gratis

CARTA DI DEBITO MASTERCARD

Gratuita se richiesta in fase di apertura conto

BONIFICI SEPA ONLINE 

Gratuiti e illimitati online in Italia e Paesi SEE

PRELIEVI ATM SELLA

Gratuiti e illimitati

OPERATIVITA' CONTO CORRENTE SU APP E INTERNET BANKING

24 ore su 24, 7 giorni su 7

PAGAMENTI CONTACTLESS

Compatibile con Apple e Google Pay

CARTA DI CREDITO VISA 

Su richiesta

SERVIZI AGGIUNTIVI

Salvadanaio digitale, Aggregatore conti

CONTO CORRENTE CON IBAN ITALIANO

SI

 

Selfyconto di Banca Mediolanum

promozione conto selfy

Altro conto online da prendere in considerazione, se desideri cambiare banca, è Selfyconto di Banca Mediolanum.

Parliamo di un conto online a zero canone per gli under 30 e per tutti i nuovi clienti, solo per il primo anno.

La carta di debito è gratuita se la richiedi in fase di attivazione del conto e sono gratis anche i prelievi agli ATM in area Euro.

Le principali operazioni bancarie, come il pagamento di F23, F24 e MAV, sono gratuite.

Canone gratuito per 12 mesi per tutti i nuovi clienti (sempre gratis per gli under 30), prelievi gratuiti in area Euro, carta di debito gratis, prestiti in tempo reale.


SITO UFFICIALE SELFYCONTO

ISTITUTO BANCARIO

Banca Mediolanum

PROMOZIONE ATTIVA

Consiglia Selfy conto agli amici e verrai premiato con Samsung Galaxy Chromebook Go 14", Samsung Galaxy Tab A8 WIFI 64gb e altri premi.

COSTI DI ATTIVAZIONE

Attivazione online gratis

CANONE MENSILE

Gratis per tutti il primo anno, 3,75€ dal secondo anno. Tuttavia il canone si azzera per gli under 30 e se sottoscrivi un prestito, un mutuo, un prodotto assicurativo o sei titolare di un patrimonio gestito di almeno 15.000 euro.

CARTA DI DEBITO MASTERCARD

Gratuita per tutti

BONIFICI SEPA ONLINE 

Gratuiti per tutti

PRELIEVI ATM

Gratuiti per tutti in area Euro

OPERATIVITA' CONTO CORRENTE SU APP E INTERNET BANKING

24 ore su 24, 7 giorni su 7

PAGAMENTI F24, F23, MAV, RAV, ricariche telefoniche e addebiti utenze 

Gratuiti per tutti

CONTO CORRENTE CON IBAN ITALIANO

SI

 

Conto Enel X Pay

promozione conto enel

Anche Enel X Pay è un ottimo conto online che offre tanti servizi a un prezzo davvero contenuto.

Tramite l’app, oltre a gestire comodamente le tue finanze, puoi effettuare pagamenti con semplcità. Puoi pagare bollettini, MAV, RAV, F23 e fare ricariche telefoniche.

Avrai a disposizione una carta Mastercard gratuita e potrai, in qualsiasi momento, contattare l’assistenza di Enel X Pay per qualsiasi esigenza legata al tuo conto.

Con l’offerta Family puoi anche aprire un conto ai tuoi figli minorenni.

Conto corrente online adatto anche per minorenni, bonifici gratuiti, carta prepagata gratuita, canone 1€ al mese, puoi pagare tutti i bollettini, Apple e Google Pay, scelta tra due tipologie di conto.

SCARICA GRATIS L'APP DI ENEL X PAY

ISTITUTO BANCARIO

Enel X Pay

PROMOZIONE ATTIVA

Il talento paga”, puoi vincere due biglietti per la finale di Italia’s Got Talent e diversi gadget.

COSTI DI ATTIVAZIONE

Prima ricarica di 10 euro

CANONE MENSILE

1 euro

CARTA DI DEBITO MASTERCARD

Gratuita 

BONIFICI SEPA 

Gratuiti per tutti

PRELIEVI ATM 

0,50€ nei Paesi EAA (Italia inclusa) 

OPERATIVITA' CONTO CORRENTE SU APP E INTERNET BANKING

24 ore su 24, 7 giorni su 7

PAGAMENTI F24, F23, MAV, RAV, ricariche telefoniche e addebiti utenze 

0,50€ (il pagamento dei bollettini Enel energia sono gratis)

CONTO CORRENTE CON IBAN ITALIANO

SI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.