Come investire nel Nasdaq: strumenti da usare e valutazioni importanti da fare

Come investire nel Nasdaq: strumenti da usare e valutazioni importanti da fare
Ultima modifica Dicembre 13, 2021

Il Nasdaq (acronimo che sta per National Association of Securities Dealers Automated Quotation) è il più grande mercato finanziario degli Stati Uniti perché comprende più di 3.000 titoli, per la maggior parte appartenenti a società del settore tecnologico come Facebook e Google.

Ma è possibile investire su un mercato così vasto come il Nasdaq?

Certo che sì!

In questo articolo ti spiegherò proprio quali sono gli strumenti che puoi utilizzare per investire nel Nasdaq e che valutazione devi fare a seconda di ciò che deciderai di usare.

INDICE
  1. Investire nel Nasdaq con gli ETF
  2. Nasdaq e fondi comuni di investimento
  3. Nasdaq: CFD
  4. Nasdaq: acquistare azioni

Investire nel Nasdaq con gli ETF

Gli Exchange Traded Fund (ETF) sono degli strumenti finanziari che negli ultimi decenni si stanno largamente diffondendo. Si tratta di fondi di investimento che replicano l’andamento di specifici indici o di determinati settori.

Gli ETF sui mercati seguono lo stesso andamento del Nasdaq a cui viene decurtata una piccola percentuale.

Le piattaforme che hanno delle buone commissioni per acquistare ETF sono Degiro e Fineco.

Quali ETF scegliere?

Per scegliere il miglior ETF sul Nasdaq devi valutare prevalentemente questi due parametri:

  • costi
  • liquidità.

Puoi trovare la lista degli ETF sul Nasdaq sul sito di borsa italiana cliccando qui

Nasdaq e fondi comuni di investimento

fondi comunie e nasdaq

Se vuoi investire nel Nasdaq un’altra opportunità è data dai fondi comuni che sono caratterizzati dalla cosiddetta gestione attiva, a differenza degli ETF. Ciò significa che le performance non saranno esattamente replicate come accade con un ETF (o con un indice) ma esse dipendono anche dalle capacità manageriali.

Tieni presente che i fondi comuni d’investimento sono più costosi degli ETF. Ciò significa che ti conviene prenderli in considerazione quando l’investimento offre molto margine di operazione al gestore (es. obbligazionario internazionale) e questo non accade quando investi sul Nasdaq.

Nasdaq: CFD

Per delle operazioni che prevedono una posizione di pochi giorni, puoi valutare anche i CFD.

I CFD sono strumenti finanziari derivati, dunque non ti consentono di essere il possessore reale dell’asset sul quale stai puntando. Si tratta di veri e propri contratti di vendita o acquisto che subiscono le oscillazioni dei prezzi dei titoli di riferimento.

Nasdaq: acquistare azioni

Un’ulteriore alternativa per investire nel Nasdaq è quella di acquistare direttamente le azioni ma ha senso farlo solo nel momento in cui vuoi acquistare solo poche azioni appartenenti al paniere.

Tuttavia questa scelta, rispetto ad esempio ad un ETF, ti espone al rischio specifico.

In pratica tra i rischi degli investimenti troviamo appunto il rischio specifico, che è legato all’andamento dell’azienda, a cui si affianca il rischio di mercato che riguarda l’andamento economico di un intero Paese o un settore.

Se investi in poche azioni puoi amplificare i guadagni ma ti esponi ai rischi aziendali che vengono quasi neutralizzati investendo in un indice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.