Conti correnti per professionisti

Conti correnti per professionisti
Ultima modifica Marzo 8, 2022

Il libero professionista di oggi può scegliere di aprire un conto corrente in banca che gli permetta di facilitare la gestione economica della propria attività, anche quando possiede una partita I.V.A. Nel corso degli ultimi anni le normative volte a regolamentare la gestione fiscale di professionisti e piccole aziende hanno cercato di introdurre l’obbligo del conto dedicato, ma attualmente possedere il conto corrente aziendale rappresenta esclusivamente una scelta del libero professionista.

Perché avvocati, designer, medici e molti altri professionisti decidono di aprire un conto corrente business, anche quando magari possiedono già un conto corrente privato? La scelta di un conto corrente per professionisti è molto spesso dettata dalla praticità di poter tenere facilmente sotto controllo le entrate e uscite della propria attività professionale senza confonderle con operazioni bancarie private.

Le banche vanno incontro a questa necessità del cliente imprenditore proponendo diversi servizi appositamente pensati per i liberi professionisti.

Se sei un professionista e vuoi saperne di più sui conti correnti a te dedicati, o se vuoi scoprire perché possedere un conto corrente per professionisti oggi non è affatto una cattiva idea, prosegui nella lettura!

Intanto ti segnalo già un’ottima offerta che potresti prendere in considerazione. Si tratta del conto aziendale Qonto che apri in pochi minuti direttamente online, va benissimo per i liberi professionisti (ha proprio dei piani dedicati) e puoi provarlo 30 giorni gratuitamente. Vai sul sito ufficiale di Qonto.

qonto

Conto corrente per professionisti: perché dovresti aprirne uno

Tra i principali motivi per cui oggi è opportuno, per un libero professionista o per una piccola azienda aprire un conto corrente per partita iva, appositamente dedicato, c’è quello di mantenere una gestione trasparente e tracciabile del denaro che ruota intorno alla propria attività.

Depositi e prelievi avvengono ormai sempre più spesso attraverso i servizi offerti dalla banca, come bonifico e carta di credito; sempre meno frequenti sono invece i pagamenti per beni e servizi che avvengono in contanti.

Effettuare tutti i movimenti di denaro tramite il conto aziendale consente di mettere la propria impresa in una posizione di massima trasparenza nei confronti di un possibile controllo fiscale: utilizzando gli appositi servizi dedicati alle imprese, tutti i movimenti di denaro (in Italia come all’estero) sono facilmente giustificabili, soprattutto qualora le cifre in questione siano di una certa consistenza.

Anche se le cifre che gestisci non sono a sei zeri, può comunque essere conveniente avere un conto dedicato alla tua professione: se è vero che sono soprattutto gli spostamenti di cifre molto elevate ad attirare i controlli del fisco, è anche vero che in caso di controllo, spetterà a te dimostrare che gli spostamenti di denaro sul tuo conto siano avvenuti nel pieno rispetto della legalità.

Con il conto corrente per professionisti la tracciabilità di ogni operazione potrà facilmente giustificare ogni movimento bancario della tua attività, in quanto chiaramente collegato a ogni servizio specifico da te effettuato.

Un altro aspetto da non sottovalutare al momento della scelta è quello della praticità: se possedere un conto corrente è ormai una vera e propria necessità per un professionista, possedere un conto corrente dedicato garantisce al titolare alcune comodità in più, come quella di avere sempre sotto controllo l’esatto ammontare delle entrate e uscite della propria attività, senza il rischio di confonderle con le proprie spese private.

Naturalmente, se sei titolare di un conto corrente bancario tradizionale, potrai sempre versare sul tuo conto privato il denaro che vorrai utilizzare per le tue spese personali. Con un conto corrente per professionisti, insomma, potrai evitare di fare confusione e velocizzerai anche i tuoi controlli!

Conto business: cosa ti offre di più rispetto ad un normale conto corrente

Ogni banca mette a disposizione dei propri clienti la possibilità di depositare denaro su conto corrente, ma esistono diverse combinazioni che offrono al cliente servizi aggiuntivi, creati appositamente per andare incontro alle sue esigenze imprenditoriali. I pacchetti costruiti intorno ai conti correnti per professionisti sono un esempio di queste combinazioni.

I normali conti correnti per privati offrono servizi di base utili per le necessità di ciascun risparmiatore, come la carta di credito o il bonifico bancario, ma se sei un libero professionista o il titolare di una piccola azienda potresti desiderare anche qualche servizio aggiuntivo:

  • avere a tua disposizione un POS per ricevere ed effettuare pagamenti tramite carta di credito;
  • la possibilità di inviare F24 per completare la dichiarazione dei redditi;
  • collegare il conto al software per la contabilità;
  • assegnare carte prepagate ai dipendenti;
  • effettuare agevolmente il pagamento degli stipendi ai tuoi dipendenti;
  • possedere carte di credito che ti permettano di posticipare i pagamenti;
  • usufruire di servizi che consentano di gestire facilmente entrate e uscite sia in Italia che all’estero;
  • avere la possibilità di comunicare con la banca e trasmettere documenti digitali direttamente da casa.

I servizi che le varie banche offrono ai clienti business sono personalizzabili in base alle esigenze effettive dell’azienda o del professionista che le richiede e sono compresi servizi di assistenza e strumenti informativi per sfruttare al meglio tutte le opzioni offerte dai vari pacchetti.

Naturalmente i servizi sono disponibili sia in banca che tramite le app che consentono l’homebanking, quindi in ogni momento sarai in grado di controllare e gestire le finanze della tua attività in qualsiasi luogo tu ti trovi.
In alternativa, anche le banche online mettono a disposizione dei professionisti e delle piccole aziende conti correnti dedicati, devi solo scegliere il migliore in base alle tue necessità.

Ricorda che i servizi riservati ai conti correnti per professionisti generano generalmente dei costi maggiori rispetto a quelli di un normale conto corrente, ma le banche che propongono conti business possono offrire combinazioni diverse (ad esempio pacchetto base o pacchetto avanzato) e presentare soluzioni agevolate ai propri clienti, per cui se deciderai di aprire un conto corrente dedicato sarai tu a scegliere quale pacchetto acquistare e quanto pagare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.