Conto corrente Srl: quale scegliere nel 2021

Conto corrente Srl: quale scegliere nel 2021
Ultima modifica Marzo 8, 2022

Un conto corrente per Srl ti aiuta a svolgere facilmente molte operazioni come pagare gli stipendi ai dipendenti o riscuotere i pagamenti, gestire meglio il patrimonio aziendale, permettere al commercialista dell’azienda e agli organismi di controllo di avere rapidamente tutti i documenti di cui hanno bisogno, avere un unico conto societario da cui attingere per le varie spese legate all’attività aziendale e molto di più.

Al momento uno dei migliori conti aziendali per Srl e ditte individuali è il conto online Qonto, che puoi provare gratuitamente e senza impegno per 30 giorni. Vai sul sito ufficiale di Qonto >>

Ma vediamo di capire insieme come scegliere un buon conto corrente per Srl, quali funzionalità deve avere e quali sono i suoi vantaggi.

qonto

Perché scegliere un conto corrente per Srl e quali sono i suoi costi

Oltre a quanto già accennato, scegliere di aprire un buon conto corrente per Srl ti permetterà – a te ma anche a tutti i tuoi soci – di gestire le finanze della società in maniera più chiara e lineare in modo da poter avere sempre tutto sotto controllo e poter garantire ai soci e, soprattutto, ai clienti e alle necessità aziendali, la migliore gestione finanziaria utile alla crescita e al benessere dell’azienda.

A tal proposito, è fondamentale scegliere un conto corrente per Srl che presenti tutte le funzionalità di cui la società ha bisogno, mentre non è necessario aggiungere quelle superflue che rischiano di far solo aumentare il canone del conto che varia in base ai diversi istituti bancari e che comprende sempre costi fissi – apertura conto, tenuta conto, canone per la gestione dei servizi… – e variabili – sono voci di costo che variano in base alle operazioni che vengono effettuate -.

Come aprire un conto corrente per Srl

Ti farà comodo sapere che i documenti solitamente richiesti dalle banche per l’apertura di un conto sono: l’Atto Costitutivo, lo Statuto, la Visura Camerale e, nel caso ci fossero, le Delibere di Conferimento dei Poteri.

Perché è meglio scegliere un conto corrente online per Srl?

Come avviene per i conti dei privati, anche nel caso dei conti correnti per Srl il vantaggio principale derivante dall’affidarsi ad un istituto bancario online risiede nella praticità di poter ridurre notevolmente le operazioni che devono essere effettuate in filiale e di poter gestire in completa autonomia il conto aziendale tramite la rete. Infatti, potrai risparmiare molto tempo visto che puoi svolgere le operazioni online senza doverti recare ogni volta in filiale, senza tralasciare il fatto che un conto corrente online ha anche un costo più contenuto rispetto al classico conto corrente che aprivano in banca i nostri genitori o nonni.

Qonto: il conto corrente online per Srl leader sia per le aziende che per i liberi professionisti

qonto

Nonostante sia nato solo nel 2017 e sia approdato in Italia solo nel 2019, il conto corrente per partite iva di Qonto vanta già più di 100.000 utenti in tutta Europa e la sua solidità è garantita dal fatto che si tratta di un Istituto di Pagamento soggetto alla supervisione e al controllo dell’organismo di vigilanza francese per le banche e le assicurazioni.

Nasce specificatamente come conto per ditte individuali, aziende di piccole o medie dimensioni, società, start-up o liberi professionisti che hanno bisogno di svolgere tutte le operazioni bancarie che riguardano la loro attività attraverso una gestione semplice, intuitiva, immediata che si esplica tramite l’utilizzo di app e servizi per la contabilità, oltre a carte dedicate per effettuare acquisti sicuri e poter tenere sempre sotto controllo le spese aziendali.
Qonto offre ai propri clienti molte innovative forme di operatività come, ad esempio, la possibilità di permettere al commercialista dell’azienda di prendere visione in maniera autonoma delle transazioni effettuate a nome dell’azienda e chiedere immediatamente conto di eventuali giustificativi mancanti, oppure l’opzione scanner per digitalizzare le ricevute, le note spese e gli scontrini.

Facile da aprire e in grado di essere gestito facilmente nell’esecuzione di qualsiasi operazione anche da parte di chi non è molto pratico di conti online o di tecnologia in generale, per quanto riguarda le tariffe, Qonto presenta tre diverse tipologie – Solo, Standard e Premium – che ti permetteranno di gestire i flussi in entrata e in uscita dell’azienda in maniera semplice e in base alle tue specifiche necessità.

Per quanto riguarda i costi fissi, è bene sottolineare che il primo mese di attivazione del conto è gratuito e di prova, le spese di apertura del conto sono pari a zero e sia l’imposta di bollo che il canone della carta di debito dipendono dalla tipologia di utenza attivata. Le spese variabili, invece, riguardano i bonifici verso l’Italia e i Paesi UE – quelli verso altri cliento Qonto sono gratuiti – e i prelievi ATM, mentre l’invio dell’estratto conto e la domiciliazione delle utenze è pari a zero.
Per quanto riguarda le carte di pagamento, Qonto offre solamente carte di debito sia fisiche che virtuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.