Differenze tra carta Yap e carta Hype

Differenze tra carta Yap e carta Hype
Ultima modifica Gennaio 20, 2022

Carta Yap e Carta Hype sono entrambe carte prepagate ricaricabili con iban, funzionano sul circuito Mastercard e sono attivabili a partire dai 12 anni di età (nel caso di Hype questo vale solo per il piano Start).

La prima è gestita da Nexi mentre la seconda da Banca Sella.

Sono entrambe utilizzabili per gestire i pagamenti online e ti mettono a disposizione un conto digitale per la gestione del tuo denaro grazie alle applicazioni, che puoi scaricare direttamente sul tuo smartphone.

Ma i due prodotti, sebbene siano simili su molti aspetti, presentano numerose differenze e quindi si prestano a essere utilizzate da utenti di diverso tipo: per scoprire tutte le differenze tra carta Yap e carta Hype continua a leggere questo articolo.

Se vuoi subito recarti sui siti ufficiali delle tue carte:

INDICE
  1. Le differenze più evidenti tra carta Yap e carta Hype
  2. Dalla ricarica alle operazioni abilitate, tutte le differenze tra Yap e Hype
  3. Altre opzioni
  4. A proposito di commissioni

Le differenze più evidenti tra carta Yap e carta Hype

bonus carta hype come averli

La prima differenza tra Yap e Hype è il costo da sostenere per il rilascio della tessera fisica.

Scegliendo carta Yap, infatti, si riceve gratuitamente la carta virtuale, che può essere usata tramite l’app per le spese online o per gestire il proprio denaro ma se si desidera anche una tessera fisica bisognerà richiederla espressamente e pagare un costo una tantum (una sola volta).

Con la carta Hype hai le stesse funzionalità, solo che l’ invio della carta fisica avviene gratuitamente, senza spese di spedizione, ai clienti che ne fanno richiesta.

Inoltre Yap prevede un solo piano tariffario mentre Hype te ne offre 3 con costi e funzionalità differenti che analizzeremo a breve:

Il piano Start è pensato per i clienti più giovani infatti è una carta prepagata per minorenni attivabile dai 12 anni. Inoltre è una prepagata gratuita ma il suo plafond annuale è relativamente basso perché pari a 2500€.

Il piano Next, invece, è pensato per chi desidera un “conto” smart con plafond e limite di ricarica annuale illimitato sul quale, ad esempio, poter ricevere l’accredito dello stipendio o per chi ha bisogno di una prepagata per gestire le spese. Hype Next ha un canone mensile di 2,90€.

Hype Premium, che ha un canone mensile di 9,90€, presenta un plafond illimitato come il piano Next ma offre un abbattimento dei costi operativi maggiore. Ad esempio, le ricariche in contanti o i pagamento dei bollettini sono più economici rispetti agli altri piani. Dunque conviene agli utenti che utilizzano spesso la carta per eseguire operazioni di acquisto, pagamento, ricarica, ecc…

L’offerta di Yap si avvicina a quella di Hype Start perché permette il plafond limite annuale è di 1500€.

Dalla ricarica alle operazioni abilitate, tutte le differenze tra Yap e Hype

Fare shopping online con la propria carta prepagata è sicuramente comodo e sicuro ma ogni utente ha esigenze e abitudini di consumo diverse, quindi è importante sapere in anticipo tutto quello che puoi fare con la tua prepagata, per scegliere quella più adatta a te.

Cerchiamo di capire in cosa i differenziano Yap e Hype a livello di costi e funzionalità.

Costi e modalità di ricarica

Yap si può ricaricare gratuitamente con bonifico e carta di credito, il versamento in contanti avviene su circuito SISAL e ti costerà 2,50 euro. Inoltre è esclusa la ricarica tramite bancomat.

Hype, a prescindere dal piano scelto, si ricarica gratuitamente con bonifico e bancomat mentre se scegli di ricaricare con un altra carta dovrai versare 0,90 euro con il piano Start e zero commissioni con Next o Premium.

Il pagamento della ricarica in contanti (che potrai eseguire presso gli esercizi convenzionati SisalPay|5 e i supermercati  PAM, Panorama, Pam Local, Penny Market o Carrefour)  ti costerà 2,50€ con Start, 2€ con Next e 1,60€ con Premium.

I bonifici

Entrambe le carte sono dotate di codice iban ma con la carta Hype sei abilitato a ricevere e inviare bonifici SEPA mentre con Yap potrai solo riceverli (una bella differenza!).

I pagamenti

Yap ti consente di effettuare pagamenti digitali e scambiare denaro con altri utenti, mentre con Hype, oltre a queste operazioni, puoi anche sfruttare l’applicazione PagoPa per i versamenti alla Pubblica Amministrazione, pagare MAV, bollettini e ricaricare il credito telefonico.

Le opzioni di Hype sono più numerose, anche in relazione al piano tariffario che scegli (se Start, Next o Premium).

A questo punto, possiamo iniziare a trarre alcune conclusioni.

Entrambe sono carte prepagate per giovani (nel caso di Hype soprattutto la Hype Start) ma il cliente tipo di Carta Yap potrebbe essere uno studente, senza particolari esigenze di spesa.

Il cliente di Carta Hype, invece, sembra essere sempre un giovane, ma magari già inserito nel mondo del lavoro, che desidera effettuare online la maggior parte dei suoi pagamenti.

Tuttavia ci sono ancora alcune differenze tra le due prepagate, che vale la pena di approfondire.

Altre opzioni

 

yap

Entrambe le prepagate dispongono di un servizio per la condivisione delle spese per cui, se si hanno contatti in rubrica che dispongono della stessa carta, è possibile inviare denaro e dividere i pagamenti.

Un servizio che invece è offerto in esclusiva da carta Hype è quello del risparmio automatico, che consente al cliente di impostare un obiettivo economico da raggiungere e i tempi entro i quali farlo: sarà poi l’applicazione a versare ogni giorno una quota di denaro dal conto in questa sezione, fino al raggiungimento dell’obbiettivo.

Entrambe le carte possono essere utilizzate all’estero, ma con commissioni diverse: il prelievo che viene effettuato fuori dall’area dell’Euro costerà ai titolari di Carta Yap 4€ mentre chi ha Carta Hype potrà prelevare gratuitamente.

Di contro, Hype prevede una maggiorazione del tasso di cambio per pagamenti in valuta estera pari al 3%, mentre Yap al 2%.

A proposito di commissioni

Per avere una panoramica completa sulle 2 prepagate, devi considerare anche tutti gli altri costi.

Ti ricordo che la carta fisica Hype è gratuita, sia nell’invio che nell’attivazione, mentre la carta fisica Yap ha un costo di emissione pari a 9,95€.

Per quanto riguarda il canone mensile, Carta Yap non lo prevede affatto, mentre la ricaricabile di Hype:

  • ti costerà 2,90 euro al mese se scegli il piano Next;
  • 9,90€ con Premium;
  • è gratuito invece il piano Start (ma ricorda che ha un limite di ricarica pari a 2.500 euro annui).

I bonifici SEPA inviati e ricevuti con la carta Hype sono gratuiti, così come quelli con Yap (ma con Yap puoi solo riceverli).

Infine il prelievo di contanti, da effettuare all’ATM è gratuito con carta Hype (Mastercard applicherà una commissione di cambio qualora il prelievo fosse in altra valuta) mentre costa 1€ con la Carta Yap in Europa e 4 euro nei Paesi extra europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.