Pos senza canone: offerte di novevmbre 2021

Pos senza canone: offerte di novevmbre 2021
Ultima modifica Dicembre 10, 2021

Quando si parla di pos senza canone spesso si pensa erroneamente che si tratti di un pos a costo zero. In realtà questo genere di lettore per accettare pagamenti con carta non prevede costi fissi mensili ma applica una commissione sulle somme incassate con il pos.

Confrontando le offerte dei pos con canone con quelle senza canone abbiamo notate che convengono nettamente le seconde. Pagare solo le commissioni sul pos conviene a qualsiasi attività, a prescindere dalle somme incassate e conviene ancor di più se incassi meno di 10.000 euro con il lettore di carte.

Se sei alla ricerca della migliore offerte di pos senza canone ne abbiamo trovate due davvero eccellenti:

il pos senza canone di SumUp Air. Lo acquisti a soli 29€, è tuo per sempre e paghi una commissione del 1,95% (puoi acquistare anche un pos con funzionalità maggiori spendendo fino a 149€).

il pos senza canone di Axerve Easy. Acquisti il pos a 240€ + IVA ed è tuo per sempre. Paghi una commissione del 1% su quanto incassi col pos, solo se lo usi.

Come vedi con Axerve devi sostenere un costo d’acquisto iniziale maggiore ma poi hai un pos con commissioni molto basse del 1%. SumUp invece ti offre la possibilità di acquistare un lettore a partire da 29€ ma le commissioni sono del 1,95% quindi leggermente più alte. La scelta è solo tua.

Pos senza canone: perché conviene e quanto puoi risparmiare

pos-gratis

Ma perché il pos senza canone, che spesso viene anche chiamato col termine di pos gratuito, conviene di più rispetto a quello con canone fisso mensile? Facciamo assieme qualche calcolo.

Immagina di incassare 50.000 euro all’anno con il pos. Se attivi un’offerta a commissioni come quella di Axerve Easy, che ti fa pagare solo l’1% sulle somme che incassi, pagherai 500 euro all’anno di commissioni. Punto.

Se invece attivi un’offerta a canone, che in media costa attorno ai 26 euro al mese + una commissione sul transato oltre un certo importo, ne spendi almeno 650 di euro.

L’esempio diventa ancora più chiaro se incassi, ad esempio, 5.000 euro. Con un’offerta pos con canone a commissione del 1% paghi 50 euro in anno mentre con un’offerta a canone pagherai molto di più, almeno 200 euro annuali.

Inoltre i pos a canone mensile spesso prevedono che il lettore sia a noleggio quindi non sarà completamente tuo e se disdici l’offerta dovrai restituirlo. Con le offerte dei pos senza canone invece devi sostenere la spesa iniziale per acquistare il pos che poi sarà tuo per sempre.

Puoi approfittare del bonus fiscale del 30%

A prescindere dal tipo di pos che deciderai di richiedere, con o senza canone, ricorda che puoi usufruire del bonus fiscale del 30% sul costo sostenuto per il lettore di carte di pagamento.

Puoi infatti usufruire di un credito d’imposta del 30% sulle spese del pos.

Per credito d’imposta si intende dire che potrai detrarre questo 30% sulle tasse.

Altri articoli sui pos

Quanto costa il pos?

Pos con sim dati integrata

I pos più convenienti

Come funziona il pos

Il pos è obbligatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.