Quanto costa un pos? Ti svelo la verità

Quanto costa un pos? Ti svelo la verità
Ultima modifica Dicembre 10, 2021

I costi del pos dipendono essenzialmente da quanto andrai ad incassare in un anno con il pos, dal prezzo del lettore, dalla percentuale della commissione applicata o dal canone. Quindi rispondere a priori alla domanda “quanto costa un pos?” è impossibile senza conoscere questi dati.

Per darti un’idea, se con il pos incassi circa 50.000€ all’anno potresti spendere tra 500€ ed i 1000€ all’anno mentre se ne incassi 10.000€ il prezzo del pos potrebbe ammontare anche solo a 100€.

Come vedi il costo del pos può variare di tanto e ad incidere in minima parte è senz’altro anche il tipo di offerta che decidi di attivare, se a canone mensile oppure a commissione sul transato.

Pos a commissioni o a canone fisso: quale scegliere?

Il pos a canone mensile prevede una spesa fissa che oscilla tra i 20€ ed i 27€ al mese, che include anche il costo del noleggio del lettore. Si perché le offerte a canone non prevedono l’acquisto del pos da parte tua e semmai tu dovessi decidere di annullare l’abbonamento dovresti restituire il lettore.

Le offerte del pos a commissioni, invece, prevedono l’acquisto iniziale del pos da parte tua ed in questo caso il pos sarà tuo per sempre. La spesa iniziale per l’acquisto del pos può oscillare dai 29€ ai 300€. In questo caso molto dipende anche dalle caratteristiche del pos. Quelli che costano di più di solito hanno la stampante, la fotocamera e la SIM dati integrata mente i più economici funzionano solo se li colleghi allo smartphone con rete dati attiva.

Ma quindi quale tipologia di pos è più conveniente per te? Ti aiuto a capirlo con molta semplicità.

Costi del pos: meglio commissioni o canone?

Ora che sai quali sono i costi di un pos, cerchiamo di capire nel concreto quanto costa avere un pos.

Tutto dipende dalle tue esigenze e soprattutto dall’ammontare dei pagamenti che ricevi ogni mese tramite il pos.

In linea di massima, se incassi pochi pagamenti con il pos (per intenderci se sei sotto i 5.000 euro all’anno), la soluzione migliore è prendere un pos senza canone mensile perché il canone supererebbe l’importo che andresti a pagare con la somma delle commissioni.

In questo caso, un’offerta interessante per te è quella di Axerve senza canone mensile, che ti fa pagare solo l’1% delle commissioni sulle somme incassate con il pos.

Il pos con canone conviene invece quando incassi tanto con il pos ( sopra i 50.000 euro ad esempio) e se non vuoi sostenere la spesa iniziale per acquistare il lettore. Tutte le offerte dei pos con costo mensile fisso, infatti, prevedono che tu possa usare l’apparecchio in comodato d’uso quindi non sarà davvero tuo.

In questo caso ti conviene maggiormente attivare l’offerta di Axerve senza commissioni e con canone fisso.

Commissioni pos: sono tutte uguali?

Il totale delle commissioni che andrai a pagare dipende da quanto incassi al mese tramite il pos ed ovviamente dalla percentuale commissionale applicata dalla tua offerta.

Come hai visto, ad esempio, Axerve applica l’1% di commissioni mentre SumUp l’1,95%.

Ricorda che con il pos puoi ricevere pagamenti da bancomat, carte di credito o prepagata e POS virtuale.

Bancomat

Le transazioni sul bancomat sono quelle meno care.

In qualche caso, le commissioni sul transato del bancomat sono inferiori allo 0,3%.

In altri casi possono anche superare l’1%.

Ad esempio Sumup, che ha raggiunto un discreto successo, sulla commissione del transato del bancomat prende la 1,9%.

Quindi una commissione ben più alta rispetto ai pos che prevedono il canone mensile.

Il motivo è molto semplice.

Sumup accetta solo pagamento con circuito Maestro e non direttamente con il bancomat.

Ecco perché la commissioni è così alta.

Con Axerve, invece, se incassi più di 30.000 euro viene aggiunta una commissione sul transato dell’1%.

Costi sul transato del pos con le carte di credito

Le commissioni delle carte di credito sono più alte rispetto a quelle previste per il bancomat.

Inoltre ogni singola carta ha una propria commissione.

La commissione sulle carte parte dal 1% fino ad arrivare al 4% sul transato.

Commissioni sul transato delle carte di credito in base al circuito di pagamento

Ecco di seguito i principali circuito di pagamento delle carte di credito:

  • circuito Maestro
  • circuito Visa che il più comune ed è quello delle carte di credito
  • Visa commercial che il circuito delle carte di credito aziendali
  • circuito MasterCard
  • MasterCard Commercial, il circuito delle MasterCard di credito aziendali
  • circuito Visa Electron che quello delle carte prepagate
  • MasterCard Electron delle MasterCard prepagate
  • American Express.

Quanto costa avere un pos: conclusioni

Cosa è possibile dedurre da quanto hai appreso in questo articoli sui costi del pos?

Che dovrai valutare se prendere un pos con canone mensile oppure acquistare un pos con commissioni in base al tuo tipo di attività ed alla mole di transazioni che prevedi di incassare tramite il lettore di carte.

Se usi poco il pos, un pos senza canone mensile, che ti fa pagare sole le commissioni, è la scelta giusta. In questo caso valuta qual è l’offerta che ti fa pagare la commissione più bassa.

Se invece incassi almeno più di 50.000 euro all’anno senza contanti e non vuoi sostenere la spesa d’acquisto del lettore, il pos senza commissioni ma con canone fisso è la soluzione più conveniente.

Altri articoli sui pos

Come funziona il pos

Pos più conveniente

Pos costo zero

Pos per negozi

Il pos è obbligatorio?

Pos senza canone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.