Diversificazione: cos’è e perché è importante quando investi

Diversificazione: cos’è e perché è importante quando investi
Ultima modifica Dicembre 9, 2021

Gli investimenti possono permetterti di guadagnare molti soldi ma, allo stesso tempo, presentano alti rischi perché non esistono investimenti sicuri al 100%. Dato che i rischi sono insiti nella natura degli investimenti, non è possibile evitarli ma puoi certamente ridurli in 2 modi: conoscendoli a fondo e attuando le giuste strategie per fronteggiarli.

In questo articolo scoprirai cos’è la diversificazione, la strategia numero uno quando si parla di riduzione dei rischi degli investimenti.

Diversificare significa fondamentalmente scegliere più investimenti sui quali investire il proprio denaro, al fine di diminuire il rischio di un unico investimento fallimentare. Aumentando il numero e diversificandola natura delle operazioni, avrai più possibilità di successo e tra poco di spiego il perché.

In tale contesto assumono una grande importanza gli investimenti alternativi che fondamentalmente si differenziano dai classici investimenti in azioni e obbligazioni.

INDICE
  1. Cosa significa diversificare?
  2. Come si diversifica
  3. Perché la diversificazione è importante per i tuoi investimenti
  4. Alcuni investimenti alternativi con cui puoi diversificare

Cosa significa diversificare?

diversificare investimenti

Diversificare significa dividere, il principio è chiaro.

Ma cosa significa diversificare quando si parla di investimenti? Se tu dovessi investire 3.000 euro, potresti impiegare tutta la cifra acquistando le azioni di una società che sembra promettere ottimi guadagni.

Ma se nel corso del tempo questa società non dovesse ottenere il successo previsto, tu perderesti in un colpo solo tutti i soldi che avevi investito.

Supponi invece di avere a disposizione la medesima cifra ma di suddividerla in investimenti di diversa natura e con livelli di rischio e differenti.

In questo modo, se anche uno degli investimenti dovesse andar male, tu avresti altri investimenti su cui poter contare.
Questa strategia di investimento è valida anche per cifre superiori (o inferiori), proprio perché ampliando le possibilità di successo, abbassi il livello di rischio.

Inoltre, considera che gli investimenti possono essere più o meno rischiosi, ma anche più o meno redditizi in funzione proprio del rischio: se allarghi la tua possibilità di scelta, fai crescere anche la possibilità di realizzare un investimento più redditizio.

Come si diversifica

diversificazione portafoglio

Una volta colto il principio della diversificazione, è necessario approfondire il mondo degli investimenti e conoscerne le varie forme, cercando di capire quali sono più rischiosi e quali lo sono meno.

È molto utile anche conoscere il mercato finanziario e valutare la propria propensione al rischio. Soprattutto quando ci si avvicina a questo mondo per la prima volta, abbassare il livello di rischio è molto importante.

Per diversificare occorre conoscere quali sono i principali tipi di investimento a tua disposizione.

Col tuo denaro puoi prendere parte a investimenti azionari, quindi ad esempio le azioni societarie, oppure acquistare obbligazioni, come i Titoli di Stato; puoi entrare nel mercato degli immobili, acquistando un appartamento; puoi investire direttamente nel mercato delle materie prime o dei preziosi.

Se dividi il tuo capitale disponibile, potrai quindi inserirti in questi mercati acquistando le tue quote e avrai diritto al guadagno in caso di successo, oppure perderai la somma in caso di insuccesso.

Prima di decidere come spendere il tuo denaro, quindi, dovresti cercare di approfondire l’andamento del mercato nel quale desideri inserirti. In generale, però, devi sapere che esistono investimenti più sicuri, come i Titoli di Stato o l’acquisto di immobili e altri più rischiosi, come l’acquisto delle azioni. Fare previsioni certe sull’andamento del tuo investimento non è possibile, ma diminuire il rischio si.

Valutando la tua propensione al rischio, potrai quindi decidere in quali investimenti impegnare i tuoi soldi.

Se decidi di investire in azioni, grazie alla diversificazione puoi abbassare il livello di rischio acquistando azioni diverse.
Il principio si ripete e anche all’interno dello stesso mercato è utile diversificare. Anche in un mercato di beni reali, come ad esempio quello alimentare, diversificare è la scelta più sicura.

Tornando all’esempio dei 3000 euro, se dividessi la cifra complessiva potresti investire metà dei soldi in azioni e metà in obbligazioni, per poi suddividere ancora i fondi nei vari investimenti, acquistando ad esempio azioni di società differenti che operano in campi differenti e obbligazioni diverse tra loro.

Se la cifra a tua disposizione fosse più alta, potresti allargare ancora il campo dei tuoi investimenti nei diversi mercati.

Perché la diversificazione è importante per i tuoi investimenti

Quando ti avvicini a un mercato per la prima volta, che sia finanziario o reale (come quello delle materie prime) non ne conosci completamente il funzionamento, per cui la prudenza è uno strumento necessario per muovere i tuoi primi passi nel mondo degli investimenti.

Questo settore, infatti, presenta dei rischi che potrebbero mettere a repentaglio il tuo denaro e quindi va affrontato con attenzione per abbassare il livello di rischio.

Quando si parla di rischio, si fa riferimento all’incertezza che un dato investimento possa produrre i risultati sperati. Al di là di ogni possibile previsione, per quanto accurata, ci sono numerosi fattori che possono influire sulla buona riuscita di un investimento.

Fare previsioni sull’andamento di una società, ad esempio, non è sicuramente facile: la società potrebbe avere successo, avvalendosi di un buon progetto, di soci capaci, di ottime soluzioni, ma non si può essere certi al cento per cento di questa previsione: il progetto potrebbe fallire, i soci potrebbero dimostrarsi incapaci, le soluzioni proposte potrebbero essere male accolte o superate.

In questo caso, il tuo investimento sarebbe un fallimento, e se avessi puntato tutto il tuo denaro su questo unico investimento, affidando tutti i tuoi soldi alle presunte capacità di questa società, avresti perso tutto il tuo capitale. Se invece vi avessi investito solo una parte del tuo denaro, avresti perso solo quella.

Ecco perché la diversificazione è importante per i tuoi investimenti, non potendo prevedere con certezza quale sarà l’andamento dell’operazione finanziaria. Più operazioni compi, più limiti la possibilità di incappare in un fallimento.

Inoltre, la diversificazione non incide solo sul livello di rischio. Seppure minore, la cifra che investi diversificando, potrebbe darti la possibilità di ottenere guadagni maggiori, perché aumentando il numero di imprese a cui partecipi, aumenti anche la tua possibilità di ottenere un grande successo.

Gli investimenti possono permettere grandi guadagni, proprio perché il rischio di fallimento è un rischio concreto. Affrontare l’incertezza delle operazioni finanziarie, soprattutto se si ha poca esperienza, con la conoscenza del meccanismo della diversificazione è un atteggiamento prudente che può aiutarti a evitare di perdere i tuoi soldi.

Alcuni investimenti alternativi con cui puoi diversificare

Oltre a comprare azioni ecco di seguito alcuni degli investimenti alternativi che puoi prendere in considerazione per applicare la strategia della diversificazione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.